Milan, i nuovi ‘acquisti’ di gennaio: Bakayoko finalmente protagonista

Un 2022 che inizia con tante buone notizie per il Milan: Pioli si gode un ‘nuovo’ Bakayoko. Bene anche i centrali di difesa e Florenzi

E’ iniziato alla grande il 2022 del Milan. Nonostante l’emergenza totale in difesa, dove Stefano Pioli, ha dovuto fare di Simon Kjaer, Fikayo Tomori, Alessio Romagnoli, Davide Calabria e Ballo-Toure, i rossoneri hanno vinto e convinto.

Tiemoué Bakayoko
Tiemoué Bakayoko (©LaPresse)

Conquistare sei punti, contro Roma e Venezia, mettendo in campo due prestazioni importanti non era certo scontato. E’ evidente che le vacanze natalizia, che purtroppo ha portato qualche positivo in squadra, ha comunque giovato agli uomini di Stefano Pioli, che avevano bisogno di riposare, allenarsi e ricaricare le pile. Le vittorie sono arrivate nel segno di Theo Hernandez, Rafael Leao, Zlatan Ibrahimovic, Junior Messias e Olivier Giroud.

Molte conferme dunque per calciatori, che come detto avevano solamente bisogno di tirare il fiato e di essere lasciati in pace dagli infortuni. Il nuovo anno è così cominciato benissimo anche perché sono arrivate nuove e importanti risposte, che confermano la qualità della rosa a disposizione di mister Pioli.


Leggi anche:


Bakayoko e Florenzi rispondono presente

Alessandro Florenzi, dopo un inizio di stagione complicato, sta riuscendo a prendersi il Milan. L’esterno, scaricato dalla Roma, è rinato dopo l’operazione al ginocchio. Sono ormai diversi i match in cui dimostra di essere un giocatore importante.

Ha chiuso il 2021 alla grande con il gol contro l’Empoli e ha aperto il 2022 con due ottime prestazioni, contro Roma e Venezia.

La maggiore piacevole sorpresa di questo 2022 è però Tiemoué Bakayoko. Il francese classe 1994 è stato pesantemente criticato – anche da noi – per le sue prestazioni mai all’altezza. Prestazioni che hanno fatto preoccupare non poco i tifosi.

Il nuovo anno si era aperto con il solito importante errore ma da lì Bakayoko è letteralmente rinato: già contro i giallorossi è arrivata una prestazione importante, con tanti pallone recuperati. Una prestazione che ha trovato continuità contro il Venezia.

E’ evidente che serviranno altre conferme, perché gennaio dovrà essere il suo mese ma siamo stati qui a criticarlo, adesso, è giusto, che riceva i complimenti per le due ottime partite.

Sorpresa in difesa

L’emergenza ha portato Pioli ad affidarsi a Pierre Kalulu e Matteo Gabbia. I due giovani centrali hanno risposto presente: contro la Roma un paio di incertezze e un po’ di paura hanno condizionato le loro partite ma sono comunque usciti da San Siro a testa alta.

Ieri hanno dato una mano importante a Maignan a mantener la porta inviolata.  Sapere di poter contare su di loro, in attesa dell’arrivo di un nuovo difensore, è certamente motivo di soddisfazione per Pioli e tutto il Milan