Juventus, Szczesny salta la Supercoppa: colpa del Green Pass!

La Juventus dovrà affrontare la Supercoppa Italiana di domani contro l’Inter senza uno dei suoi titolari. Il motivo? E’ del vaccino.

Domani sera si assegnerà il primo trofeo del calcio italiano del 2022. Anche se riguarda i traguardi ottenuti nella stagione scorsa: l’Inter campione d’Italia sfiderà la Juventus detentrice della Coppa Italia.

szczesny
Szczesny (©LaPresse)

La Supercoppa Italiana edizione 2021 si disputa in gara secca a San Siro. Un match sicuramente da vivere e da seguire per i tanti spunti di riflessione, in particolare sulle condizioni delle due squadre. Il Milan è spettatore interessato, visto che sta facendo la corsa sui rivali nerazzurri e spera in qualche rallentamento generale.

Intanto in casa Juve si registra un’assenza piuttosto rilevante. Massimiliano Allegri, tecnico bianconero, ha rivelato in conferenza stampa che il suo portiere titolare Wojcech Szczesny non sarà dell’incontro. Nessun infortunio o stop punitivo, bensì un’assenza che ha origine dal caotico mondo dei vaccini anti-Covid.


Leggi anche:


Allegri spiega: “Vaccino da ultimo, non farà in tempo per la Supercoppa”

Mettiamo però le mani avanti. Szczesny non è affatto un no-vax, ma semplicemente il portiere polacco della Juventus non ha ancora completato il ciclo vaccinale per difendersi dal Covid-19 e dalle sue varianti. Lo ha spiegato Allegri, facendo intendere come nella sua rosa non vi sono problemi di tesserati contrari alla prevenzione.

Tutti sono vaccinati in casa Juve. Il problema è che Szczesny farà per ultimo il vaccino e dunque non farà in tempo. Arriverà per ultimo a San Siro e andrà al massimo in panchina. Contro l’Inter domani giocherà Perin” – ha ammesso l’allenatore bianconero.

In pratica è tutta colpa dell’ormai arcinoto Green Pass. Dovranno passare 48 ore prima che Szczesny, a vaccino effettuato, possa ottenere come tutti i residenti in Italia il pass per partecipare agli eventi pubblici e sportivi. Dunque il portiere classe ’90 non avrà modo né di allenarsi in gruppo né di giocare, come rivelano le disposizioni governative in vigore da lunedì scorso.

Il Green Pass dell’ex Roma e Arsenal arriverà a ridosso della Supercoppa. Per non rischiare dunque la Juventus si affiderà a Perin come portiere titolare per provare a vincere il trofeo. Uno dei tanti crucci riguardanti un periodo storico che sta mettendo in difficoltà l’intero pianeta, non solo il mondo del calcio.