Chi è Casale, il difensore del Verona nuovo obiettivo del Milan

Scopriamo qualcosa in più sul giovane difensore Nicolò Casale, ultimo obiettivo concreto del Milan per rinforzarsi nel reparto arretrato.

Il Milan per rinforzare il reparto difensivo a gennaio non vuole un centrale qualsiasi. Un nome a caso, che possa rimanere in rosa soltanto per i prossimi 5-6 mesi senza lasciare tracce. Paolo Maldini sta invece cercando un calciatore giovane ma con la mentalità già matura, che sia utile anche in futuro.

casale
Nicolò Casale (©LaPresse)

Identikit che corrisponde all’ultima idea sulla quale sta lavorando la dirigenza del Milan. Un giovane difensore italiano molto apprezzato dall’intera Serie A, visto l’ottimo girone d’andata disputato. Si tratta di Nicolò Casale, centrale classe ’98 in forza all’Hellas Verona. Una delle rivelazioni della stagione in corso.

Pare che il Milan abbia addirittura messo sul piatto una prima offerta economica di tutto rispetto. Ben 8 milioni di euro cash per ottenere immediatamente il cartellino di Casale. Il quale evidentemente piace molto ai rossoneri, con l’avallo di mister Pioli. L’Hellas vorrebbe qualcosa in più, visto che non manca la concorrenza per il gioiello veneto.


Leggi anche:


Casale, tanti prestiti prima della consacrazione a Verona

Ma scopriamo qualcosa in più su Casale. Il tanto chiacchierato difensore è nato a Negrar, nella provincia veronese, il 14 febbraio 1998. E’ un prodotto del vivaio Hellas, visto che ha svolto tutta la trafila giovanile nella società gialloblu. Si dimostra subito un giovane dalle ottime qualità, soprattutto atletiche: alto 191 cm ma abilissimo anche palla al piede.

La particolarità è che, dal 2017, Casale è stato sballottato per mezza Italia. Il suo Verona infatti ha scelto di mandarlo a fare esperienza in prestito altrove fino all’estate scorsa, quando la dirigenza scelse di trattenerlo e dargli la possibilità di far parte della rosa veronese in Serie A.

I suoi trascorsi parlano di un primo prestito poco fruttuoso al Perugia (solo 1 gettone), poi tra Prato, Sudtirol e Venezia. Diventa pupillo del tecnico Alessio Dionisi, che rivuole Casale con sé anche ad Empoli in Serie B. Lo scorso anno la consacrazione: il difensore fa parte della formazione toscana vincitrice del campionato e ne diventa anche protagonista.

Nella stagione 2021-2022 vanta, finora, già 11 presenze in campionato. Pian piano Casale ha conquistato la fiducia di mister Igor Tudor, che lo considera un titolare ormai nella sua difesa a tre. Piedi buoni, ottima concentrazione e la capacità di giocare anche nel ruolo di esterno difensivo. Caratteristiche che sembrano ideali per giocare in Serie A. Inoltre ha già esordito con la Nazionale Under 21 azzurra.

Su Casale, oltre all’interesse del Milan, si registrano i pressing di Lazio e Napoli. Insomma, il futuro del classe ’98 sembra essere lontano da Verona. Ma stavolta non in prestito, bensì per un salto di qualità definitivo.