Milan, la scelta sul difensore: aspettando Tomori

Tanti nomi per la difesa e riflessioni in corso in casa Milan. Da lunedì, dopo la partita contro lo Spezia, ne capiremo certamente di più. Il punto 

Come era prevedibile, dopo l’infortunio di Fikayo Tomori, è partito nuovamente con forza il toto difensore. E’ sotto gli occhi di tutti l’emergenza dei Milan nel reparto difensivo: lunedì contro lo Spezia ci saranno solamente Matteo Gabbia e Pierre Kalulu.

Tomori e Pioli
Tomori e Pioli (©LaPresse)

 

I due giovani calciatori sono coloro (a parte il breve spezzone di gara in cui ha giocato Tomori) che hanno difeso la porta di Mike Maignan in questo inizio di 2022. Con loro due al centro della difesa, la squadra di Stefano Pioli ha subito solamente un gol, quello di Abraham, in Milan-Roma.

Nella sfida contro il Venezia, i rossoneri sono riusciti a mantenere la porta inviolata. Contro il Genoa, nel match di Coppa Italia di giovedì scorso, il gol è arrivato quando Tomori era ancora in campo.

Kalulu e Gabbia hanno ricevuto i complimenti da parte di Pioli, che nel post gara contro il Grifone, ha parlato di loro come due titolari. La fiducia è tanta e verosimilmente ci saranno loro anche contro la Juventus, prima della pausa.

La speranza è di riavere il capitano Alessio Romagnoli, il prima possibile ma si aspetta il tampone negativo che dia il via libera.


Leggi anche:


Tomori subito

Per quanto riguarda la situazione di Fikayo Tomori, i tempi di recuperano parlano di 30 giorni per tornare in campo. E’ evidente che ogni calciatore reagisce in maniera diversa agli infortuni e la speranza è che l’inglese bruci i tempi. La pausa viene in soccorso del Milan: Tomori salterà così Spezia e Juventus, certamente.

C’è però una piccola speranza di rivederlo per il derby. Calendario, alla mano, ci si accorge, inoltre, che difficilmente saranno più di cinque le partite che potrebbe saltare: a stretto giro si giocano i quarti di finale di Coppa Italia, il 9 febbraio, contro Lazio o Udinese, e poi Milan-Sampdoria, il 13 febbraio.

Considerazione queste che spingono a pensare, che se non si decidesse di anticipare l’acquisto di un grande difensore – Botman e Bremer restano i preferiti – si potrebbe decidere anche di non intervenire per un rincalzo. E’ evidente che quest’ultimo è utile nell’immediato.

Sono dunque giorni di riflessione in casa Milan, per capire come muoversi. Da lunedì, dopo la gara contro lo Spezia, in cui Kalulu e Gabbia sono chiamati a dare ulteriori risposte, potrebbero esserci novità.