Milan-Spezia, l’errore costa caro a Serra: riparte dalla Serie B

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, i vertici arbitrali hanno deciso di far ripartire l’arbitro dalla serie cadetta.

Marco Serra è entrato nell’occhio del ciclone. Il suo errore nei minuti di recupero di Milan-Spezia è uno degli argomenti più discussi in ambito calcistico nelle ultime ore.

Marco Serra
Marco Serra (©LaPresse)

Il direttore di gara torinese ha immediatamente chiesto scusa dopo aver clamorosamente deciso di non applicare la regola del vantaggio sul fallo ai danni di Rebic. Così facendo ha negato il gol a Junior Messias e di fatto i tre punti ai rossoneri, che poco dopo hanno anche subito la beffa dell’1-2 di Gyasi. Un errore irreparabile perché nel momento in cui l’arbitro fischia non c’è spazio per il VAR. La stessa AIA si è scusata con il club rossonero, conscia del grave errore che rischia di pesare davvero tanto.


Leggi anche:


Come specificato dalla Gazzetta dello Sport l’arbitro verrà fermato e dopo la sosta ripartirà dalla Serie B. Queste sono infatti le indicazioni che arrivano dai vertici arbitrali. Una scelta severa ma inevitabile dopo il grave errore del giovane arbitro, che ha deciso una partita fondamentale in chiave scudetto, almeno in questo momento del campionato.

Prima dello stop però, Serra sarà comunque al Var per il match di Coppa Italia Sassuolo-Cagliari, ruolo che gli era stato assegnato prima dell’errore commesso ieri sera e dal quale non è stato rimosso.