Pellegri tra Milan e Torino | C’è lo sconto: i dettagli dell’operazione

Sembra in dirittura di arrivo il passaggio a titolo temporaneo di Pietro Pellegri al Torino, ma prima il Milan deve ingaggiarlo.

Il futuro di Pietro Pellegri, dopo un girone d’andata praticamente da ‘invisibile’ nella rosa del Milan, sembrava scritto. Poche presenze, nessun gol e tanti infortuni. Un calciatore evidentemente destinato a lasciare quasi subito Milanello, rischiando così l’ennesimo flop della sua giovane carriera.

Pellegri
Pietro Pellegri (©Getty Images)

Pellegri infatti lascerà a breve il Milan. Ma non con le modalità previste. Il centravanti classe 2001 è attualmente di proprietà del Monaco, in prestito ai rossoneri. Il club intende mandarlo a giocare con continuità altrove, non appena si sarà rimesso del tutto dal recente stop muscolare. Ma lo farà restando di fatto un calciatore del Milan.

E’ seria e concreta l’idea del Milan di ingaggiare Pellegri a titolo definitivo. Una notizia sorprendente, visto che mister Pioli ha potuto fare poco affidamento sul ventenne nativo di Pegli. Ma evidentemente c’è chi crede in maniera particolare nelle potenzialità del ragazzo prodigio, che segnò la sua prima rete in Serie A quando aveva 16 anni e 72 giorni.


Leggi anche:


Il Monaco apre alla cessione. Poi sarà Toro

Il futuro di Pellegri sarà nelle tinte di due importanti club italiani. Il rossonero del Milan ed il granata del Torino. La squadra di Ivan Juric è infatti da tempo molto interessata alle qualità del giovane centravanti, il quale sembra vicino a terminare la stagione proprio nella fila del Toro.

Il Torino vuole Pellegri in prestito almeno fino a giugno prossimo. Ma prima il Milan intende riscattare l’attaccante a titolo definitivo, garantendosi così un talento offensivo ed una possibile pedina di scambio in eventuali future trattative. Il Monaco ha aperto alla cessione, visto che non considera molto utile il classe 2001.

Secondo quanto riferito da Gianluca Di Marzio, noto esperto di calciomercato su Sky Sport, il Milan avrebbe ottenuto anche uno sconto sulla cifra da investire per Pellegri. Basteranno circa 4 milioni di euro per ottenere il cartellino dell’attaccante, il quale poi sarà immediatamente girato in prestito al Torino.

Un’operazione di prospettiva sulla quale Paolo Maldini è particolarmente convinto. Non è da escludere che in futuro Pellegri possa rientrare alla base e dimostrare di essere un calciatore da Milan. Ma c’è chi scommette che potrà essere utilizzato come contropartita tecnica per arrivare a qualche talento del Toro che piace ai rossoneri (su tutti il difensore Bremer).