Come Adli: colpo in anticipo per il Milan

Novità sul mercato del Milan e sulla questione difensore. Maldini continua a lavorare in maniera serrata sul rinforzo per la difesa di Stefano Pioli e gioca su più tavoli per riuscire a chiudere almeno un’operazione

Continua la caccia al difensore in casa Milan. Ormai manca davvero poco alla conclusione del calciomercato di gennaio: l’obiettivo dei rossoneri, come è noto, era quello di sostituire Simon Kjaer, che ha chiuso anticipatamente la stagione.

Gazidis e Maldini
Gazidis e Maldini (©LaPresse)

Paolo Maldini e Frederic Massara sono a lavoro per regalare il centrale a Stefano Pioli. Il nome in cima alla lista dei desideri continua ad essere Sven Botman. Il centrale del Lille ha rimandato al mittente le offerte provenienti dal Newcastle.

Ha voglia di giocare la Champions League e di fare un passo avanti importante nella sua carriera. Ecco perché il Milan continua ad essere una pista percorribile. Gli ottimi rapporti tra i due club – come dimostrano gli affare Leao e Maignan – potrebbero favorire la trattativa: difficilmente però i rossoneri metteranno le mani sul calciatore a 35/40 milioni di euro. Va trovato un accordo a cifre decisamente più basse.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sul Milan? Seguici su Telegram!

La dirigenza rossonera è a lavoro. Crede ancora di potersi regalare Botman in questa sessione di calciomercato ma se non dovesse succedere – come racconta Gianluca Di Marzio – il Milan potrebbe decidere di bloccare il calciatore per giugno. Anticipare il colpo come fatto la scorsa estate con Adli, rimasto in prestito per una stagione al Bordeaux.


Leggi anche:


Il punto da Sky

Gianluca Di Marzio ha fatto il punto in casa Milan, proprio sulla questione difensore, analizzando le varie trattative in un intervento nella trasmissione di Sky Sport, “Calciomercato – L’Originale”. Queste le parole dell’esperto di mercato che annuncia l’ennesimo tentativo per Botman“Il Milan continua a non arrendersi per Botman, ci sono stai anche contatti nelle ultime ore cercando una spiraglio per prenderlo già a gennaio. Altrimenti il Milan cercherebbe di bloccarlo già adesso per giugno e continuare a lavorare per un difensore in prestito”.

Maldini non molla quindi il centrale olandese e spera di convincere il Lille ad abbassare le pretese per la cessione. In caso non riuscisse nell’impresa sono sempre pronte le alternative. “Lunedì ad esempio ci sarà un nuovo contatto con il Tottenham per Tanganga, e poi restano in piedi sia Diallo del Paris Saint Germain che Bailly del Manchester United“, ha aggiunto il giornalista esperto di mercato sul finire della trasmissione.