Milan, il difensore non si muove: due offerte rifiutate

Il difensore, cercato anche dal Milan, non si muoverà a gennaio dal suo club. Decisione irrevocabile: se ne riparlerà forse in estate.

Tanti, forse troppi i nomi che i vari media nazionali ed internazionali stanno accostando al Milan. I rossoneri sono alla ricerca da tempo di un difensore centrale, un’occasione di mercato per gennaio, in particolare per sopperire all’assenza di Simon Kjaer.

pallone
Il pallone della Premier (Getty Images)

Tutti concordi che il preferito della dirigenza rossonera sia ancora Sven Botman, classe 2000 in forza al Lille. Un obiettivo difficile quanto affascinante, visto che i francesi non intendono cederlo facilmente. Ma di recente si è parlato di uno spiraglio ancora aperto per la squadra di mister Pioli.

Il Milan si era interessato anche a diversi difensori centrali che militano in Premier League. Potrebbero scaturire diverse occasioni, in particolare per coloro che stanno giocando meno in questa stagione. Ma intanto si registra un secco no da parte del Chelsea per la cessione di un possibile obiettivo rossonero.


Leggi anche:


Niente prestito: il centrale parte solo a giugno

Come scritto anche nelle settimane precedenti, al Milan erano balzate agli occhi le prestazioni del giovane francese Malang Sarr. Duttile difensore mancino di proprietà Chelsea, che la scorsa stagione ha militato in prestito al Porto. Un’occasione per gennaio che però sembra essere definitivamente sfumata.

sarr
Malang Sarr (©LaPresse)

Il classe ’99 fino a qualche settimana fa era considerato un esubero, una risorsa poco utilizzata dal tecnico Thomas Tuchel. L’allenatore tedesco non sembrava avere grande stima dell’ex Nizza, nonostante fosse sulla carta una pedina ideale per la sua linea a tre difensiva.

Ecco perché il Milan c’ha seriamente pensando, sondando il terreno sperando in un’apertura per il prestito del francese. Ma da gennaio le cose sono cambiate: il Chelsea ha registrato gli infortuni di Chilwell e Chalobah e ha rispolverato il prestante Sarr, titolarissimo nelle ultime gare tra campionato e coppe.

Oggi Sarr è dunque intoccabile ed incedibileLa Repubblica svela anche che il Chelsea ha già rifiutato in questa sessione di mercato due offerte a titolo temporaneo di Roma e Leicester City, confermando così l’importanza di Sarr nella sua rosa. Possibile che nuovi discorsi si possano riaprire in estate, quando i Blues intendono valutare con calma la situazione del reparto arretrato.

Sarr per il Milan sarebbe una perfetta alternativa ad Alessio Romagnoli, visto che i due hanno caratteristiche tecniche molto simili. Inoltre conosce molto bene Fikayo Tomori, suo ex compagno di squadra. Chissà che si possa formare un futuro tandem difensivo, stavolta a tinte rossonere.