Calciomercato Milan, colpaccio last-minute: può arrivare a due condizioni

Il Milan continua a lavorare sotto traccia per un acquisto importante nelle ultime ore del mercato di gennaio, ma con delle riserve.

La sessione di mercato di gennaio per il Milan, almeno fino a questo momento, è servita a due cose. Ovvero cedere alcuni esuberi, destinati da tempo a cambiare aria. Poi a valutare colpi in prospettiva, come il neo-arrivato Marko Lazetic.

Pioli Leao
Stefano Pioli e Rafael Leao (©LaPresse)

Il 18enne arrivato dalla Stella Rossa potrebbe però non rimanere l’unico colpo in entrata di gennaio. Il Milan da ieri sta seriamente pensando ad un acquisto last-minute che dovrebbe far contento Stefano Pioli. Il tecnico rossonero troppo spesso si è ritrovato con le scelte contate, soprattutto in attacco.

Entra nel nostro gruppo Telegram e interagisci con la redazione!

Il super colpo Dusan Vlahovic da parte della Juventus ha scatenato di fatto una sorta di valzer di attaccanti tra Italia ed estero. Un valzer nel quale potrebbe infilarsi il Milan stesso, approfittando della strana sovrabbondanza offensiva dei rivali bianconeri.


Leggi anche:


Kulusevski al Milan, ancora si può. Ma l’Arsenal è avanti

Nelle ultime ore si è parlato con una certa insistenza del possibile ingaggio di Dejan Kulusevski da parte del Milan. L’esterno offensivo svedese potrebbe lasciare la Juve, per il poco spazio che rischierebbe di trovare in maglia bianconera. Massimiliano Allegri non lo considera un titolare, ma solo una buona alternativa nel reparto d’attacco.

Romagnoli vs Kulusevski (©Getty Images)

Come riportato anche dalla Gazzetta dello Sport, l’ipotesi Kulusevski è concreta ma molto complicata. Le richieste della Juventus sono di fatto altissime: prestito oneroso da 3 milioni di euro più diritto/obbligo di riscatto fissato ad almeno altri 40 milioni. Un affare parecchio costoso che il Milan non intende affrontare, perché considerato fuori mercato.

Ma non è detta l’ultima parola. C’è chi pensa che in extremis il passaggio di Kulusevski al Milan possa ancora concretizzarsi, ma soltanto a due condizioni. La prima è ovviamente che la Juve abbassi le pretese sul cartellino dello svedese, accettando un trasferimento a titolo temporaneo con diritto di riscatto meno oneroso.

La seconda condizione riguarda Samu Castillejo. Il Milan potrà inserire un nuovo calciatore nel reparto offensivo a gennaio solo se lo spagnolo dovesse realmente fare le valigie. L’inserimento del Valencia fa ben sperare, dopo che Sampdoria ed Espanyol si erano defilate.

Altro cruccio per la trattativa Kulusevski si chiama Arsenal. I ‘Gunners’ sono molto interessati al numero 44 bianconero ed al momento sono dati in pole. Contatti proficui tra le parti, ma il Milan c’è e resta vigile per un colpaccio dell’ultima ora che risveglierebbe anche l’entusiasmo della piazza.