Milan, il difensore dallo Schalke | Prezzo fissato

Il Milan è sempre interessato al giovane difensore tedesco Malick Thiaw, che gioca nello Schalke 04. Ma non sarà un affare facile.

Ad inizio gennaio in molti avrebbero scommesso che il Milan si sarebbe assicurato, entro la fine del mese, un nuovo difensore centrale. L’acquisto di uno stopper rappresentava una sorta di priorità assoluta, dati gli infortuni di Kjaer e Tomori e la positività al Covid di capitan Romagnoli.

thiaw
Malick Thiaw (©LaPresse)

Tanti i nomi accostati alla società di via Aldo Rossi in queste settimane. Ma pian piano tutte le candidature sono crollate, per motivi economici o per formule non troppo gradite in casa Milan. Ad oggi sembra restare in piedi soltanto un profilo che i rossoneri stanno seguendo da svariati giorni.

Ovvero quello del giovane Malick Thiaw, classe 2001 in forza allo Schalke 04. Un profilo ideale al progetto Milan: prospettiva, qualità tecniche, ottimi report dagli osservatori e cifre abbordabili per l’operazione. Eppure nelle ultimissime ore si registrano alcune frenate in tal senso.

Il Milan sperava di poter chiudere l’affare in breve tempo, ma come sostiene la Gazzetta dello Sport, non c’è accordo sulle cifre. I rossoneri valutano il cartellino di Thiaw non più di 5-6 milioni di euro. Ma la risposta dello Schalke ha gelato i dirigenti: almeno 10 milioni di euro cash per lasciar partire il giovane tedesco. Da escludere totalmente soluzioni in prestito con diritto di riscatto.


Leggi anche:


Calciomercato Milan, l’acquisto rimandato a giugno

La cifra sparata dallo Schalke non è altissima, ma secondo il parere del Milan è al momento fuori mercato. Soprattutto per un difensore giovane e di talento, ma soprattutto che milita nella seconda divisione tedesca. A queste condizioni i rossoneri non affonderanno il colpo, a meno di un accordo a metà strada last-minute.

La Gazzetta parla dunque di un Milan pronto a lasciare i colpi migliori in difesa per la prossima estate, quando avrà più calma per ragionare sulle mosse e soprattutto (si spera) ricavi dalla Champions League che aiuteranno le trattative. A quel punto tornerà di moda il profilo di Sven Botman, dichiarato all’unanimità il profilo ideale per rinforzare il reparto rossonero.

Il Lille, proprietario del cartellino, valuta Botman almeno 40 milioni di euro. Ma allo stesso tempo ha fretta di ottenere plusvalenze sul mercato per questioni interne. Il classe 2000 è dato in uscita, viste le tante pretendenti internazionali. Il Milan è tra queste e punterà sullo stretto legame con il club francese, dal quale potrebbe anche arrivare un certo Renato Sanches.