Inter-Milan, la moviola della Gazzetta sul contatto Giroud-Sanchez

La Gazzetta dello Sport ha analizzato tutti gli episodi da moviola di Inter-Milan, il derby andato in scena ieri pomeriggio. Lente d’ingrandimento sul contatto Sanchez-Giroud…

Il Milan ha sorpreso tutti vincendo di coraggio un derby che si era messo nel peggiori dei modi durante il primo tempo. La squadra di Stefano Pioli ha sofferto da matti il gioco, l’intensità e l’organizzazione dell’Inter. Bisogna ammetterlo.

Giroud e Sanchez
Giroud e Sanchez (©LaPresse)

Nel secondo tempo, però, i rossoneri sono scesi in campo con quel pizzico di cattiveria in più, e i cambi effettuati dal tecnico rossonero hanno ribaltato tutto. Con l’inserimento in campo di Brahim Diaz e Junior Messias, l’attacco ha recuperato smalto e qualità, e in soli 3 minuti il Milan ha vinto la partita.

Una doppietta micidiale di Olivier Giroud ha letteralmente fatto impazzire i tifosi rossoneri. Due gol, quelli del francese, che rimarranno nella storia. Al 75’ e al 78’ l’ex Chelsea ha segnato il pareggio e poi il definitivo vantaggio. Soprattutto il secondo gol è di pregevole fattura!

Andando al primo, quello dell’1-1, non poche polemiche lo hanno riguardato! Già perchè prima che Giroud imbuchi in porta la rete del pareggio, ha uno scontro di gioco con Alexis Sanchez, che secondo molti era un evidente fallo. Analizziamo quell’episodio secondo la moviola de La Gazzetta dello Sport.


Leggi anche:


Contatto Sanchez-Giroud, Guida coerente

La rosea, in edicola oggi, analizza i vari episodi dubbi del derby. Innanzitutto, parte dal caso più discusso, ovvero quello del contatto Sanchez-Giroud. Precisamente, il francese arriva per primo sulla palla, ma poi va in collisione col nerazzurro.

Gazzetta sottolinea come quello sia uno scontro di gioco nel quale il Var non può intervenire. La decisione spetta unicamente all’arbitro di gara, che deve valutare intensità e dinamica dell’azione.

E Guida ieri lo ha fatto mantenendosi costante nelle valutazioni. Il fischietto di Torre Annunziata ha diretto l’intera gara fischiando soltanto i falli più netti e non soffermandosi nei contatti lievi e più che dubbi. Secondo la rosea, la direzione di Marco Guida è stata all’altezza del prestigioso derby, se non fosse stato per qualche sbavatura.

Manca un giallo a Theo Hernandez al 42’, dopo il gomito largo su Nicolò Barella. Episodio che Guida si è totalmente perso. Infine Gazzetta aggiunge che al 18’ sempre per un fallo su Barella poteva starci l’ammonizione per Bennacer, che invece è poi arrivata a mezzora dalla ripresa. Riguardo al gol annullato all’Inter e all’espulsione di Theo nel finale le dicisioni sono assolutamente corrette.