Bennacer, il retroscena: “Non era convinto di andare al Milan”

Il DS ha svelato un fondamentale retroscena sulla trattativa che ha portato il giocatore a vestire rossonero nel 2019. Le sue dichiarazioni…

La vittoria odierna del Milan sulla Sampdoria ha confermato l’importanza di alcuni giocatori nella rosa rossonera. Tra questi, sicuramente Ismael Bennacer. L’algerino ha condotto una gara da gigante del centrocampo. Ha lottato in ogni zona del rettangolo di gioco ed è stato fondamentale nel recupero di tanti palloni.

AC Milan
AC Milan (©LaPresse)

Isma si è anche reso prezioso in fase di costruzione avanzata, quando c’era da provare a far male agli avversari. Insomma, la sua prestazione è stata assolutamente al di sopra della sufficienza. Bennacer sta dimostrando di meritare a pieno il vicino di rinnovo di contratto. È ormai risaputo che il mediano è prossimo al prolungamento contrattuale.


Leggi anche:


Rinnovo sino al 2026 e aumento dell’ingaggio sino a 3,2 milioni di euro più eventuali bonus. Isma, da quando è arrivato al Milan, ha sempre mostrato gran attaccamento alla maglia, provandolo con i fatti sul campo. Eppure, quando era in procinto di arrivare in rossonero, qualche dubbio lo aveva fatto tentennare.

Ad affermarlo è stato il Direttore Sportivo dell’Empoli, che alla Gazzetta dello Sport ha dichiarato dettagli importanti sulla trattativa che ha portato Bennacer al Milan nel 2019. Le sue parole per la rosea: “Durante la trattativa con il Milan per la cessione Bennacer, il giocatore non sembrava molto convinto. Ma in realtà stava solo emergendo il suo carattere di grande perfezionista. Dissi a Paolo Maldini cosa stava accadendo, e gli spiegai che a Milanello avrebbe conosciuto un eccezionale professionista. Non gli stavo lasciando un pacco. E sono felice che le cose siano andate come avevo previsto”.