Sabato un avversario nuovo: possibile sfida all’ex

La prossima sfida vedrà il Milan impegnato contro la Salernitana. I campani hanno cambiato volto rispetto all’andata. Ecco la situazione in vista del match di sabato sera

Dopo i successi contro l’Inter e la Sampdoria, il Milan tornerà in campo in Serie A, il prossimo sabato. Di fronte i rossoneri si troveranno la Salernitana, per il ventiseiesimo turno di campionato. Un match da vincere per continuare a sognare le zone alte della classifica.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Ci vorrà del tempo prima che Inter e Bologna recuperino il match e prima di allora il Milan dovrà essere bravo ad incrementare il proprio vantaggio sui cugini. Potrà farlo solo vincendo e la speranza è che i match di Champions League, possano un po’ distrarre la squadra nerazzurra.

Ora, come detto, c’è da pensare alla Salernitana. Una Salernitana diversa rispetto a quella battuta con estrema facilità e tante riserve in campo a San Siro.

I campani, con una nuova proprietà, hanno cambiato volto con il calciomercato, affidandosi a Sabatini. L’esperto Direttore Sportivo ha letteralmente rivoluzionato la squadra, mettendo a disposizione di Colantuono un nuovo portiere, Sepe, chiuso a Parma da Gianluigi Buffon ma anche nuovi difensori, come Fazio e Dragusin subito diventati titolari, e Mazzocchi.

La Salernitana si è affidata anche all’esperienza di Radovanovic e alla classe di Verdi, Perotti e Mousset. Tanti volti nuovi per una salvezza da raggiungere ma che appare alquanto complicata. Serve un miracolo, con il quartultimo posto lontano nove punti ma nelle ultime due partite sono arrivati due pareggi, contro lo Spezia, prima, e contro il Genoa, poi.


Leggi anche:


Attenzione massima

Bisognerà fare, dunque, molta attenzione perché la Salernitana ha dimostrato di crederci ancora. La partita non andrà sottovalutata. In queste ore, poi, si sta parlando di un possibile cambio in panchina.

L’idea è quella di proseguire con Colantuono almeno fino alla partita di sabato ma non sono da escludere sorprese. Attenzione ai profili di Ranieri e Gattuso, che avrebbero però già rifiutato la proposta di Sabatini. Il nome che avanza sarebbe quello di Andrea Pirlo. Chissà se l’ex Juventus deciderà di ripartire dalla panchina di Salerno