Milan, possibile novità di formazione per l’Udinese: Pioli ci sta pensando

Dopo il deludente pareggio contro la Salernitana, mister Pioli potrebbe cambiare qualcosa in Milan-Udinese.

Davvero incomprensibile la prestazione della squadra di Stefano Pioli in Salernitana-Milan. Il vantaggio firmato Junior Messias al 5′ sembrava mettere la partita in discesa, invece la prova è stata negativa e alla fine è arrivato solo un pareggio.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

I rossoneri hanno rischiato di perdere e i ragazzi di Davide Nicola non avrebbero rubato nulla se avessero conquistato i 3 punti. Per spirito, gioco e occasioni i granata hanno disputato veramente un grande match, non sono sembrati gli ultimi in classifica al cospetto della capolista.

Il problema maggiore, però, è stato che il Milan non ha fatto il Milan. È mancata intensità, determinazione, attenzione, precisione… Sono mancate tantissime cose che hanno poi determinato la mancata vittoria. Adesso l’Inter ha la chance di portarsi in testa alla classifica, se vincerà contro il Sassuolo. E il Napoli può agganciare il Diavolo, battendo domani il Cagliari in Sardegna.


Leggi anche:


Verso Milan-Udinese: Pioli prepara una novità nell’undici titolare?

Il Milan torna in campo venerdì sera a San Siro contro l’Udinese, squadra che all’andata ha fermato i rossoneri (risultato finale 1-1) a Udine. Fondamentale reagire e tornare a vincere. C’è una qualificazione in Champions League da confermare, dopo averla riottenuta nella scorsa stagione, e pertanto è vietato compiere un nuovo passo falso.

Pioli potrebbe pensare di cambiare qualcosa nella formazione titolare. Sicuramente non potrà contare su Ismael Bennacer, che era diffidato e che ha preso un cartellino giallo contro la Salernitana. Sarà assente per squalifica e il suo posto, molto probabilmente, verrà preso da Franck Kessie.

Ante Rebic
Ante Rebic (©LaPresse)

Nell’undici iniziale potrebbe ritrovare spazio anche Ante Rebic, subentrato a Brahim Diaz a Salerno e autore del gol del 2-2 definitivo. Contro la squadra campana ha giocato un po’ da trequartista e un po’ da seconda punta. Al di là della rete segnata, comunque importante, la sua prestazione non è stata sfavillante. Tuttavia, Pioli potrebbe rilanciarlo come titolare in Milan-Udinese.

Da capire come il mister possa impiegare Rebic venerdì sera a San Siro. Solitamente agiva da esterno sinistro offensivo, ruolo occupato ora da Rafael Leao. Verrà dato un turno di riposo al portoghese? Dovendo vincere contro i friulani, è difficile che Pioli rinunci proprio all’ex Lille.

Rebic trequartista? Non è esattamente la sua posizione ideale, però ci sono alcuni giorni di allenamento nei quali il tecnico può verificare se il croato possa effettivamente giocare nel ruolo di Brahim Diaz.

Un’altra ipotesi è l’impiego da prima punta, anche se visto il buon feeling di Olivier Giroud con San Siro (ha segnato solo in casa) il francese potrebbe essere confermato dall’inizio. Ante nella prima parte di stagione aveva fatto alcune buone prestazioni in quella posizione, pertanto rimane un’idea valida per Pioli.

Più complicato pensare a un impiego sulla corsia destra, dove non si trova esattamente a suo agio. Lì sarà ancora ballottaggio tra Junior Messias e Alexis Saelemaekers, probabilmente.