Delusione e rilancio al Milan: Ritorno di fiamma per l’argentino

Il calciatore argentino potrebbe far ritorno in Serie A dopo solo una stagione fuori i confini italiani. Il punto

Per molti sarebbe potuto essere il giocatore perfetto per sostituire Hakan Calhanoglu. E’ stato sicuramente il nome più chiacchierato della scorsa Primavera. Lo volevano davvero tutte le squadre italiane, compreso il Milan. L’Inter ci aveva provato a gennaio, Juventus e Napoli successivamente.

Ma come è noto, Rodrigo de Paul, alla fine, ha deciso di lasciare l’Italia e la Serie A per volare in Spagna, per vestire la maglia dell’Atletico Madrid, allenata dal suo connazionale, Diego Simeone.

Dirigenza Milan
Dirigenza Milan (©LaPresse)

Tutti ricorderete, la delusione di molti tifosi, rossoneri compresi, ma più in generale, amanti del calcio italiano, per la perdita di un altro talento, come l’argentino. Tante anche le critiche alle squadre che non hanno deciso di investire su di lui.

Ad oggi Rodrigo de Paul ha giocato 32 partite con la maglia dell’Atletico Madrid, 23 ne La Liga spagnola, sei in Champions League, due in Coppa del Re e una in Supercoppa, per più di duemila minuti complessivi.

Non gli è certo mancato lo spazio, Simeone sta dimostrando di credere in lui ma i numeri lo bocciano: solo un gol, in Europa, contro il Porto, e due assist , contro l’Elche e il Levente. Numeri, che raccontano di una stagione alquanto complicata per de Paul. Numeri che sono ben lontani rispetto a quelli dello scorso anno, quando indossava la maglia dell’Udinese. In 38 partita tra, campionato e Coppa Italia, il classe 1994 aveva realizzato 9 gol (è vero, molto su rigore), e ben 11 assist.

Chissà se alla fine un po’ non si sia pentito anche De Paul nell’aver lasciato l’Italia. E’ evidente il calciatore era pronto a fare il salto di qualità e in Italia praticamente nessuno era disposto a spendere i 35 milioni di euro che i Colchoneros hanno messi sul piatto per convincere i friulani.


Leggi anche:


Torna a casa

Chissà che Rodrigo de Paul, non abbia voglia di tornare indietro, di riabbracciare un campionato, in cui era stato assoluto protagonista.

E’ praticamente passato un anno e il Milan non ha ancora sostituito Hakan Calhanoglu e Brahim Diaz sta faticando terribilmente. De Paul è un calciatore che piace alla dirigenza rossonera, è da tempo sul taccuino di Maldini e Massara ma è evidente che un ritorno di fiamma potrebbe avvenire solo se ci fossero le condizioni giuste. L’Atletico Madrid ha dimostrato – vedi Alvaro Morata alla Juventus – di andare incontro ai suoi calciatori. E’ chiaro che ci deve essere soprattutto una volontà da parte dello stesso De Paul a cambiare aria.

De Paul potrebbe così tornare ad essere un’idea davvero interessante di calciomercato ad un anno di distanza. D’altronde certi amori fanno dei giri immensi e poi ritornano.