Rinnovo Ibrahimovic, lo stipendio non è un problema: il Milan prepara l’offerta

Il futuro di Ibrahimovic nel club rossonero e nel calcio rimane incerto: intanto spuntano le cifre dell’eventuale rinnovo.

Il Milan e Zlatan Ibrahimovic ancora insieme nella stagione 2022/2o23? È presto per dirlo. Ci sono diversi fattori da considerare e oggi non è chiaro cosa succederà.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Paolo Maldini ha dichiarato che l’attaccante svedese non sarà mai un peso e che c’è piena disponibilità a trattare il suo rinnovo di contratto. Nella testa del calciatore c’è l’idea di continuare a giocare per un’altra stagione, però serve attendere per capire se ciò succederà.

Probabilmente non sarà una questione che verrà risolta a breve. Forse il mese di aprile sarà decisivo per sapere cosa ne sarà del futuro del campione scandinavo, che a ottobre 2022 compirà 41 anni.


Leggi anche:


News Milan, Ibrahimovic tra rinnovo e ritiro?

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Sicuramente un aspetto da considerare nella situazione di Ibrahimovic è la condizione fisica. Il giocatore sta avendo a che fare con diversi infortuni e questo è un ostacolo non di poco conto. Lui vorrebbe dare un contributo costante alla squadra di Stefano Pioli, però viene frenato da alcuni guai fisici. L’ultimo è l’infiammazione al tendine d’Achille accusata contro la Juventus e che non è stata ancora smaltita.

Zlatan vuole giocare ed essere decisivo, pertanto dovrà valutare se andare avanti o meno anche in base a come si sentirà fisicamente. Altro fattore che può incidere sulla sua decisione è la nazionale. Infatti, la Svezia deve disputare il playoff di qualificazione al prossimo Mondiale e lui vuole esserci in Qatar a novembre-dicembre 2022 se la squadra scandinava dovesse riuscire nell’impresa.

L’aspetto economico, invece, non sembra un problema. Già con l’ultimo rinnovo Ibrahimovic ha accettato una riduzione dello stipendio. Se nella stagione precedente percepiva 7 milioni di euro netti fissi, in questa è passato a circa 3,5-4 più bonus. Può arrivare comunque a 7, però tramite i premi legati a specifiche condizioni che si devono verificare.

I colleghi di Tuttomercatoweb.com spiegano che il Milan ha già un’idea dell’offerta economica da fare all’attaccante nel caso in cui si arrivasse a discutere concretamente del suo rinnovo. La società rossonera vorrebbe proporre un ingaggio da 2,5 milioni netti fino a giugno 2023. Una riduzione ulteriore, dunque, rispetto allo stipendio percepito oggi.

Tra Ibra e la dirigenza i rapporti sono ottimi, pertanto l’aspetto economico sembra secondario nella vicenda. Ora bisogna aspettare per capire cosa succederà.