Ibrahimovic, il rientro slitta: Zlatan ha fissato un obiettivo

Ancora grande incertezza sul rientro di Ibrahimovic, il cui infortunio non è completamente smaltito: quando lo rivedremo in campo?

Neanche venerdì sera in Milan-Udinese ci sarà Zlatan Ibrahimovic. Il centravanti svedese pure ieri ha lavorato in palestra e non è ancora pronto per tornare a disposizione di Stefano Pioli.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©LaPresse)

È dal 23 gennaio che Ibra è alle prese con un’infiammazione al tendine d’Achille destro, accusata durante il big match Milan-Juventus a San Siro. Non ha potuto ancora riprendere a correre e c’è incertezza sulla data del suo rientro in gruppo e, soprattutto, nella lista dei convocati.


Leggi anche:


Infortunio Ibrahimovic: quando avverrà il ritorno in campo?

Certamente il numero 11 rossonero salterà la partita di campionato in casa contro l’Udinese. Martedì 2 marzo c’è il derby di Coppa Italia contro l’Inter. Sarebbe sicuramente positivo un suo rientro per questo importante match, però con sicurezza non si può ancora dire nulla. Se ci fosse un ritorno almeno per Napoli-Milan di domenica 6 marzo, sarebbe già una buona cosa.

Lo staff milanista monitora quotidianamente le condizioni di Ibra, che si sente un leone in gabbia e spera di poter tornare ad allenarsi con i compagni al più presto. Ha grande voglia di dare il suo contributo nella corsa scudetto della squadra di Stefano Pioli.

Il quotidiano Tuttosport spiega che un obiettivo di Zlatan è anche quello di aiutare la Svezia a qualificarsi al Mondiale di Qatar 2022. A causa di una squalifica deve saltare la prima partita dei playoff in programma il 24 marzo contro la Repubblica Ceca. Se la nazionale scandinava dovesse vincere, poi affronterebbe la vincente di Russia-Polonia il 29 marzo.

Ibra spera che la Svezia batta la Repubblica Ceca e poi di poter contribuire alla qualificazione della selezione gialloblu al Mondiale. Vorrebbe giocare nella Coppa del Mondo quando avrà 42 anni.