“Il Milan voleva Thauvin”: il retroscena sul mancato trasferimento

Thauvin era un obiettivo di mercato di Maldini e Massara: ma ha preferito trasferirsi in Messico per delle ragioni specifiche.

Il Milan ha valutato più opzioni per rinforzare la fascia destra offensiva, prima di prendere Junior Messias dal Crotone. Tra i giocatori in cima alla lista della dirigenza c’era Florian Thauvin, che però ha fatto un’altra scelta.

Florian Thauvin
Florian Thauvin (©LaPresse)

Il francese classe 1993 aveva un contratto in scadenza a giugno 2021 con il Marsiglia, sarebbe stato un ottimo colpo a parametro zero. Per ruolo e caratteristiche era adatto alla squadra di Stefano Pioli, ma l’operazione non è andata in porto.

Non è stata solo una questione di stipendio e commissioni da corrispondere all’agente. Il calciatore ha deciso di trasferirsi in Messico anche per altri motivi. Sicuramente un peccato che abbia preferito la Liga MX a un campionato più competitivo come la Serie A.


Leggi anche:


Thauvin ha preferito il Tigres al Milan e non solo

A maggio 2021 c’è stato l’annuncio della firma di Thauvin con il Tigres, squadra messicana nella quale milita anche il connazionale André-Pierre Gignac. Contratto di cinque anni a 4-5 milioni di euro a stagione.

Ludovic Delechat, che ha collaborato a questo trasferimento, ne ha parlato a Tuttomercatoweb confermando anche che il Milan voleva il giocatore: “Il Marsiglia voleva rinnovare, ci sono stati contatti con il presidente Pablo Longoria e anche gli interessamenti di grandi club come Milan, Atalanta, Roma, Atletico Madrid, Manchester City, West Ham e Lione”.

Delechat spiega che la presenza di Gignac nel Tigres è stata molto importante nella scelta di Thauvin : “È un suo amico, hanno giocato assieme, e gli ha prospettato quella opportunità. Il club è andato molto convinto sul calciatore, hanno spinto tanto ad aprile 2021. Lui ha fatto questa scelta di vita, gli è piaciuta molto l’idea, il progetto e la passione che c’è nel Paese”.

Finora l’esterno offensivo francese ha collezionato 16 presenze, 2 gol e 2 assist con la nuova squadra. Sta incidendo meno di quanto ci si aspettasse, ma il talento non gli manca e certamente il suo rendimento è destinato a crescere.