Ribery tifa Milan nella corsa Scudetto: il francese spiega perché

Ribery esprime la sua preferenza per la corsa Scudetto in Serie A e spende belle parole per Ibrahimovic.

Ci sono tre squadre a contendersi la vittoria del campionato di Serie A 2021/2022: Milan, Inter e Napoli. In classifica sono racchiude in soli due punti, con i nerazzurri che devono ancora recuperare una partita contro il Bologna.

Frank Ribery
Frank Ribery (©LaPresse)

Complicato fare previsioni su quale delle tre si aggiudicherà lo Scudetto. L’Inter, che ha vinto nella scorsa stagione, potrebbe essere favorita. Ha più esperienza e sta avendo anche meno sfortuna con gli infortuni. Ma Milan e Napoli daranno tutto fino alla fine del campionato per prevalere.


Leggi anche:


Ribery tifa Milan e Ibra nella lotta Scudetto

Ibrahimovci ribery
Zlatan Ibrahimovic e Frank Ribery (©Ansa Foto)

Frank Ribery, che dopo l’esperienza con la Fiorentina è rimasto in Italia e spera di salvare la Salernitana dalla retrocessione in Serie B, ha risposto a Sky Sport in merito alla corsa Scudetto.

Il campione francese ha una sua preferita e lo dice apertamente: “Per lo Scudetto direi Milan, anche per Ibrahimovic. Lo merita come persona e come giocatore, per quello che ha fatto nella sua carriera. Mi piacerebbe se il Milan vincesse soprattutto per lui”.

Ribery auspica che sia la squadra di Stefano Pioli a godersi il trionfo finale in Serie A. Lo dice soprattutto perché stima molto Zlatan Ibrahimovic e sarebbe contento di vederlo vincere. Un premio anche a una grande carriera fatta di tanti trofei e ai quali sarebbe bello aggiungerne un altro conquistato a 40 anni.

A proposito della stella della Salernitana, in passato il suo nome era stato accostato al Milan. Lo voleva Carlo Ancelotti quando ancora sedeva sulla panchina rossonera e il giocatore indossava la maglia del Marsiglia. E sembra che anche Gennaro Gattuso nel 2019 avesse chiesto di prendergli Ribery, prima di lasciare il club.

L’esterno offensivo francese adesso è agli sgoccioli della sua carriera, ma ha ancora qualche lampo di classe da offrire al pubblico. Salvare la Salernitana è una missione complicata, però lui dà tutto come ha sempre fatto.