Milan-Udinese, il gol di Udogie è da annullare: segna con il braccio – FOTO

Durante il secondo tempo della sfida che si sta disputando a San Siro, l’Udinese ha protestato per un presento fallo su Beto

Non sta avendo vita facile il Milan contro l’Udinese. Prevedibile, dato che i bianconeri vivono un buon momento di forma. Adesso il risultato è di 1-1, un gol strano e confusionario quello preso dai rossoneri che erano passati in vantaggio nel primo tempo con la rete di Leao.

Milan-Udinese mano di Udogie
Milan-Udinese mano di Udogie

Una gara scorbutica, Milan che fatica a ripartire nella ripresa e fare gioco. Merito degli ospiti che pressano bene e lasciano pochi spazi. Udinese che ha protestato nei primi minuti del secondo tempo per un incrocio di gambe tra Beto e Tomori. L’arbitro non ha fischiato nulla, e Luca Marelli, ex direttore di gara e opinionista arbitrale per DAZN, ha commentato la situazione ammettendo che potevano starci gli estremi per un intervento del VAR per segnalare il possibile cartellino rosso ai danni del difensore del Milan.

Guida, addetto alla tecnologia di questa sera, non ha però ritenuto opportuno richiamare alla revisione il signor Marchetti. Tuttavia adesso è un altro l’episodio che sta facendo discutere, ma non l’Udinese, bensì il Milan. Parliamo dell’azione che ha portato al pareggio dei friulani. Tanta confusione nell’area del Milan, batti e ribatti e alla fine l’ultimo tocco sembra essere stato di Udogie a pochi passi dalla porta difesa da Maignan.


Leggi anche:


Pareggio Udinese, Udogie la tocca con il braccio?

Subito dopo la rete, il Milan ha protestato con l’arbitro per un presunto tocco con il braccio da parte di Udogie. Ricordiamo che, secondo il regolamento, qualsiasi tocco con il braccio in un’azione che porta direttamente ad un gol è reputato falloso, dunque con conseguente annullamento della rete.

C’è stato un check del VAR anche abbastanza lungo, ma il gol è stato convalidato. Dai tanti replay però sembra netto ed evidente il tocco con l’arto di Udogie, che praticamente segna con il braccio. Come ha fatto il VAR Guida a non richiamare l’attenzione dell’arbitro. Anche Marelli ha commentato l’azione e non ha dubbi: “Sto rivedendo più volte il replay, e mi sembra un chiaro tocco di braccio. Il gol era da annullare”. Udogie, peraltro, non ha nemmeno esultato, quasi si aspettasse da un momento all’altro l’annullamento della rete.