Calciomercato Milan, poker di rivali per l’attaccante

Il club rossonero valuta l’ingaggio di un centravanti, ma anche altre quattro squadre vogliono lo stesso giocatore.

Dal rinnovo o meno di Zlatan Ibrahimovic dipenderanno le mosse del Milan in attacco. L’addio dello svedese comporterebbe sicuramente l’acquisto di un’altra prima punta.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©Ansa Foto)

In caso di permanenza, essendoci anche Olivier Giroud, rimarrebbe da capire se la terza opzione rimarrebbe il giovane Marko Lazetic oppure se verrebbe fatta una scelta diversa. Le strategie del club saranno maggiormente chiare più avanti.

Certamente Stefano Pioli avrebbe bisogno di più garanzie nel reparto offensivo, dato che Ibra ha avuto tanti infortuni e anche lo stesso Giroud ha accusato problemi fisici durante la stagione.


Leggi anche:


Belotti, non solo Milan: altre quattro concorrenti in corsa

Andrea Belotti
Andrea Belotti (©Ansa Foto)

Tra gli attaccanti che vengono spesso accostati al Milan c’è Andrea Belotti, il cui contratto con il Torino scade a fine giugno. Il presidente Urbano Cairo gli ha fatto un’offerta importante per rinnovare, però lui non l’ha accettata e sta valutando altre opzioni per il suo futuro. In casa granata nutrono ancora qualche speranza sul rinnovo, però l’addio resta la strada più probabile.

Il quotidiano Tuttosport conferma che il trasferimento al Milan è la soluzione che attrae maggiormente Belotti, che non ha mai nascosto di essere stato tifoso rossonero da piccolo. Inoltre, quella di Milano è una piazza molto importante e gli può offrire prospettive sia sportive che di vita importanti. La società rossonera lo sta valutando, ma non è la sola.

Tuttosport spiega che sono diverse le squadre della Serie A interessate all’attaccante. C’è l’Inter, che lo prenderebbe come riserva del titolarissimo Edin Dzeko. Pure la Juventus lo vorrebbe come vice di Dusan Vlahovic, ma essendo legato al Torino difficilmente il Gallo valuterà seriamente di vestire la maglia bianconera. Anche il Napoli ci pensa, seppur non abbia affondato il colpo e non rappresenti la destinazione preferita da Belotti.

In corsa c’è pure l’Atalanta, il cui 55% è stato recentemente venduto al fondo americano Bain Capital. La famiglia Percassi rimane comunque presente nel club, però i nuovi capitali possono permettere di fare un calciomercato più ambizioso, soprattutto in caso di nuova qualificazione in Champions League. La Dea può essere una soluzione gradita al Gallo, che è nato proprio in provincia di Bergamo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)