Kulusevski, super impatto in Premier: il retroscena sul Milan a gennaio

Il calciatore, scaricato dalla Juventus e accostato al Milan, sta dimostrando tutto il suo valore. Puntare su di lui non sarebbe stato sbagliato. Il punto

Quasi un genio incompreso. Dejan Kulusevski prima di approdare alla Juventus era ritenuto uno dei migliori giovani del campionato italiani. Numeri pazzeschi con il Parma e mezza Italia pronta a puntare su di lui.

Alla fine a spuntarla, come è noto, è stato il club bianconero, che lo soffia alla concorrenza dell’Inter. Il calciatore fatica ad imporsi e a far vedere la sua classe. I cambi in panchina della Vecchia Signora non lo aiutano. Pian piano sparisce dai radar di Massimiliano Allegri e così diventa presto un esubero.

Kulusevski
Kulusevski (©LaPresse)

In inverno, così si trasferisce al Tottenham, in prestito oneroso, per 10 milioni di euro, fino al 30 giugno 2023. Il riscatto è fissato a 35 milioni. Tanti soldi che potrebbero fare gongolare la Juventus.


Leggi anche:


L’interesse del Milan

A gennaio Kulusevski è stato accostato anche al Milan. E’ stato proposto al club rossonero ma alle condizioni, con cui si è trasferito a Londra per vestire la maglia degli Spurs, era impossibile chiudere.

Una spesa troppo onerosa ma le qualità del calciatore svedese non si discutono e al Tottenham sta dimostrando di essere un potenziale campione.

Nelle cinque partite di Premier League, in cui ha giocato, il Tottenham ha vinto solamente due volte. Un successo prestigioso contro il Manchester City porta la sua firma, un 3 a 2 esterno, con un gol e un assist.

Oggi gli Spurs si sono imposti 4 a 0 contro il Leeds, sempre in trasferta, e lo svedese ha fatto vedere di che pasta è fatto con una grande rete con il suo mancino. Un giocatore come Kulusevski al Milan non avrebbe fatto male.