Gazzetta – Commissione Arbitri infastidita da Maldini: il motivo

Maldini dopo Milan-Udinese non ha potuto non lamentarsi dei danni arbitrali subiti dalla squadra: la CAN si è risentita.

Venerdì sera a San Siro il Milan è stato nuovamente danneggiato da una svista arbitrale. Sul gol del pareggio dell’Udinese c’era un tocco di mano di Udogie e dunque la rete andava annullata.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©Ansa Foto)

Per l’arbitro Matteo Marchetti era difficile vedere quella deviazione del calciatore bianconero, doveva essere il VAR a fare la corretta chiamata. E invece… Marco Guida non ha segnalato l’irregolarità di Udogie e di conseguenza il gol è stato convalidato.

Il Milan non ha certamente disputato una grande prestazione e l’Udinese ha meritato di pareggiare, però le reti devono essere regolari. Forse la squadra di Gabriele Cioffi avrebbe pareggiato lo stesso, però non in quel modo. Non è la prima volta che i rossoneri vengono danneggiati in questa Serie A 2021/2022.


Leggi anche:


Maldini critico dopo Milan-Udinese: la CAN è risentita

Arbitro Marchetti kessie Romagnoli Tomori
L’arbitro Matteo Marchetti circondato da Franck Kessie, Alessio Romagnoli, Fikayo Tomori e Sandro Tonali (©Ansa Foto)

Paolo Maldini nel post-partita di Milan-Udinese è intervenuto ai microfoni di Milan TV e ha espresso il suo disappunto per la direzione arbitrale vista a San Siro. Nel mirino sia l’operato dell’arbitro Marchetti che del VAR Guida.

Il direttore tecnico rossonero aveva sempre evitato di andare davanti alle telecamere per lamentarsi degli arbitraggi sfavorevoli, soprattutto per non dare alibi alla squadra. Ma stavolta, giustamente, non ha taciuto. Con le tecnologie che ci sono oggi non si possono compiere determinati errori.

Inoltre, gli arbitri in campo devono migliorare le loro prestazioni. Il Milan in diverse occasioni è stato penalizzato ed è normale che la società voglia farsi sentire. Maldini ha anche evidenziato che troppe volte è capitato che ad arbitrare la squadra di Stefano Pioli ci fossero fischietti esordienti o quasi. Dato che i rossoneri si giocano lo Scudetto, mandare persone inesperte non è una grande idea.

Secondo quanto spiegato da La Gazzetta dello Sport, c’è un lieve fastidio del settore arbitrale per la frase di Maldini sugli arbitri giovani. Alla CAN (Commissione Arbitri Nazionale) pensano che il ricambio generazionale vada portato avanti. Il designatore Rocchi non vuole necessariamente imporre dei giovani, però li vuole far crescere e continuerà su questa linea. Marchetti non verrà fermato dopo Milan-Udinese.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)