Carlo Ancelotti e Adriano Galliani (foto google)
Carlo Ancelotti e Adriano Galliani (foto google)

Mentre il Real Madrid annuncia l’addio di Carlo Ancelotti, o meglio l’esonero come ha ammesso ieri pubblicamente Florentino Perez in conferenza stampa, e già prenota Rafa Benitez per il prossimo anno, Adriano Galliani prova la missione impossibile, ovvero convincere ‘Carletto’ a tornare a casa, in quel Milanello dove sarebbe accolto come un imperatore. La trattativa è lunga, anche se i segnali non sembrano proprio essere confortanti.

 

La Gazzetta dello Sport ripercorre la giornata madrilena di Galliani, giunto intorno alle 11.30 alla’aeroporto di Barajas e recatosi all’Hotel Wellington, a due isolati dall’abitazione spagnola di Ancelotti. Nessun altro incontro di mercato previsto, ne’ con i vertici dell’Atletico Madrid per Cerci o Mandzukic, ne’ con i rappresentanti di Doyen Sports. Galliani è a Madrid solo per Ancelotti e l’incontro avviene con un po’ di ritardo, visto che solo alle 20 il patron blanco Perez annuncia la fine del rapporto per un allenatore speciale “che resterà nella nostra storia per la conquista della decima”.

 

Ancelotti è libero, ma a cena proprio nell’albergo vicino incontra Galliani e l’intermediario Ernesto Bronzetti con una sola idea: “Grazie Milan, ma preferisco fermarmi”. C’è un’operazione alla cervicale da fare a Vancouver, c’è la fatica dopo due anni intensi a Madrid tra critiche e trofei, c’è la volontà di fare il nonno a tempo pieno vista l’imminente nascita del suo primo nipotino. E’ Bronzetti a confermare le intenzioni del tecnico: “Preferisce fermarsi, un progetto convincente potrebbe fargli cambiare idea, ma non adesso“.

 

Eppure Adriano Galliani ci riproverà, fino a giovedì, quando l’allenatore emiliano volerà assieme alla moglie Marianne in Canada per la suddetta operazione chirurgica non pericolosa ma comunque delicata. Speriamo – ha ammesso l’ad rossonero alle domande sulla possibilità di convincere in extremis il tanto amato ex tecnico. La trattativa prosegue, ci aspetta un’altra giornata ricca di rumors e indiscrezioni sotto la Puerta de Alcalà.

 

Redazione MilanLive.it