Home Calciomercato Milan Milan, emissari dell’Al Gharafa in Italia per Menez

Milan, emissari dell’Al Gharafa in Italia per Menez

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00
Jeremy Menez
Jeremy Menez (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Il futuro di Jeremy Menez è lontano dal Milan. Il comportamento del francese nei minuti finali della partita contro la Lazio, quando prima si è rifiutato di scaldarsi e poi è entrato in campo svogliato sbagliando quasi tutto, non è piaciuto né a Sinisa Mihajlovic e neppure alla dirigenza. Il giocatore domani, alla ripresa degli allenamenti a Milanello, avrà l’occasione di avere un confronto diretto con l’allenatore per spiegare cosa è successo e magari chiarire la propria posizione.

Al di là dell’esito del colloquio tra i due, tutti gli indizi portano comunque verso un addio dell’ex Roma e Paris Saint-Germain al termine della stagione. Il numero 7 rossonero non viene visto dalla società come uno su cui puntare per il futuro.

Calciomercato Milan, Cina o Emirati Arabi per Menez

Secondo quanto rivelato quest’oggi dal quotidiano Tuttosport, nel futuro di Menez sembrano esserci Cina o Emirati Arabi. Si tratta di due destinazioni che potrebbero garantirgli di incassare molto denaro a livello di stipendio e, considerando che viaggia verso i 29 anni, difficilmente può pensare di strappare contratti migliori. Per quanto riguarda l’opzione cinese, lo stesso giocatore di recente ha confermato di aver ricevuto delle offerte e di averle per il momento rifiutate. Ma in estate lo scenario può sicuramente cambiare. La novità, invece, è l’interesse manifestato da alcune società degli Emirati Arabi. In particolare l’Al Gharafa, che ha mandato a Milano alcuni emissari proprio per capire la situazione del fantasista francese e magari provare ad intavolare le basi per una trattativa.

Il Milan spera di ricevere delle proposte, così da poter realizzare una buona plusvalenza a bilancio. Menez è arrivato a parametro zero dal PSG nell’estate 2014 e potrebbe cederlo per almeno 6-7 milioni di euro. Il club di via Aldo Rossi incasserebbe del denaro e potrebbe risparmiare sui circa 2,5 milioni netti annui dello stipendio. Cina ed Emirati Arabi hanno il denaro per accontentare sia i rossoneri che il calciatore. In caso di addio, Adriano Galliani punterebbe su Hatem Ben Arfa del Nizza, in scadenza di contratto.

 

Redazione MilanLive.it