L’Atalanta vuole giocare a San Siro i match casalinghi di Champions League. I tifosi di Inter e Milan si oppongono. Il club rossonero deve ancora decidere per l’ok.

Stadio Giuseppe Meazza San Siro
Stadio Giuseppe Meazza – San Siro (©Getty Images)

A breve si dovrebbe sapere se l’Atalanta potrà giocare le proprie partite casalinghe di Champions League a San Siro. Il club bergamasco ha fatto tale richiesta ed è in attesa adesso.

Come confermato oggi da La Gazzetta dello Sport, il Comune di Milano e l’Inter hanno già dato l’ok. Manca la decisione del Milan, che dovrebbe arrivare entro domani. La sensazione è che alla fine anche il club rossonero darà il proprio via libera, anche se tanti tifosi sono fortemente contrari, idem sul fronte nerazzurro comunque. Difficile accettare che l’Atalanta venga a giocare nello storico Giuseppe Meazza.

Atalanta a San Siro in Champions? Tifosi di Inter e Milan contrari: la situazione

La dirigenza atalantina ha avuto l’idea di richiedere San Siro una settimana fa, dopo aver capito che all’Atleti Azzurri d’Italia avrebbe potuto ospitare solo 16 mila tifosi. Il nuovo stadio, rinominato Gewiss Stadium, sta subendo dei lavori di ristrutturazione e ammodernamento. Servirà tempo per averlo pronto, per questo il club ha dovuto cercare alternative. Se il Milan dirà no per San Siro, la prima opzione dovrebbe essere quella del Mapei Stadium. La squadra bergamasca ha già giocato a Reggio Emilia in Europa League.

Il presidente rossonero Paolo Scaroni ha detto che nella decisione bisognerà tenere conto del parere dei tifosi. Se così sarà, allora il veto del club non è ipotesi improbabile. Anche se è scontato che sul Milan si abbatterebbero poi mille critiche da parte di diversi media e non solo. Tifosi milanisti e interisti sono uniti nell’esprimere la propria contrarietà, anche perché la tifoseria dell’Atalanta è nemica di entrambe le curve milanesi. Quella rossonera è anche gemellata con la curva del Brescia, squadra storicamente rivale della Dea. Vedremo come finirà.

Inter-Milan, nuovo stadio: obiettivo 2023-24, ora tocca al Comune

 

Redazione MilanLive.it