Home Calciomercato Milan Milan, no a Lozano: i motivi del mancato acquisto

Milan, no a Lozano: i motivi del mancato acquisto

Lozano è stato molto vicino al Milan. Lo ha ammesso Maldini e lo ha fatto anche il giocatore stesso. Qualcosa è andato storto nella trattativa. Ecco i motivi del mancato arrivo del messicano.

milan no a lozano
Hirving Lozano (©Getty Images)

Di recente Paolo Maldini ha svelato: “Abbiamo pensato a Hirving Lozano“. La notizia è stata confermata anche dal giocatore stesso in una recente intervista. Ha preferito Napoli per vari motivi: su tutti, la presenza in panchina di Carlo Ancelotti.

Ma in realtà il messicano è stato davvero vicino alla maglia rossonera. Maldini, con Zvonimir Boban e Frederic Massara, ne avevano parlato più volte con Mino Raiola, agente dell’esterno. La trattativa non si è concretizzata per diverse ragioni. In cima alla “lista” c’è ovviamente l’aspetto economico dell’operazione. Sia per l’acquisto dal PSV Eindhoven che per quanto riguarda lo stesso Raiola; il terzo è invece un motivo di natura puramente tattica, come poi ha spiegato lo stesso Maldini.

Verso Torino-Milan, probabili formazioni: tre cambi per Giampaolo

Calciomercato Milan, Lozano costava troppo

Stando a quanto scrive Calciomercato.com, il Milan ha considerato troppo alta la richiesta di 38 milioni del PSV per l’acquisto di Lozano. La dirigenza, la scorsa estate, ha dovuto fare di necessità virtù dal punto di vista finanziario; per lo stesso motivo non è arrivato Angel Correa dall’Atletico Madrid (trattativa saltata anche per il mancato passaggio di André Silva al Monaco per 30 milioni). Ma l’aspetto economico dell’operazione aveva anche un’altra chiave.

calciomercato milan lozano
Hirving Lozano (©Getty Images)

Infatti il Milan non ha accettato di pagare le commissioni a Raiola per la chiusura di questa trattativa. Questa società è stata chiara fin dal primo momento: non verranno spesi soldi per gli agenti, cosa che invece era parecchio di moda con Adriano Galliani prima e Massimiliano Mirabelli poi. Mino avrebbe chiesto un compenso per portare Lozano in rossonero ma Maldini e Boban hanno detto no.

Infine c’è anche una motivazione di natura tattica. Il messicano è un esterno d’attacco puro. Marco Giampaolo è partito con l’idea di schierare la squadra col 4-3-1-2, quindi senza ali. Per questo motivo il Milan ha bocciato l’acquisto di Lozano, senza sapere che poi, dopo qualche mese, il mister ha mischiato le carte in gioco e ora ragiona anche sul possibile 4-3-3. Alla fine Lozano è andato al Napoli per 38 milioni. Per la felicità di Ancelotti.