Home Calciomercato Milan Sportitalia – Primi contatti Milan-Arsenal per Xhaka: si muove Gazidis

Sportitalia – Primi contatti Milan-Arsenal per Xhaka: si muove Gazidis

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:59

Conferme sulla volontà del club rossonero di arrivare allo svizzero Granit Xhaka, centrocampista che dovrebbe lasciare certamente l’Arsenal.

Granit Xhaka (Getty Images)
Granit Xhaka (Getty Images)

La stampa svizzera oggi ha lanciato la bomba: il Milan sarebbe molto vicino a trovare l’accordo con Granit Xhaka, centrocampista elvetico dell’Arsenal.

Una news molto intrigante e non priva di fondamento: i rossoneri seguono Xhaka da tempo, considerato infatti un elemento ideale per rinforzare la metà campo di Stefano Pioli. Qualità adatte, esperienza internazionale e anche una tecnica di base invidiabile quella del calciatore classe ’92.

A dare maggiori informazioni su questa eventuale trattativa c’ha pensato l’emittente televisiva Sportitalia, che quest’oggi ha raccolto nuove indiscrezioni che confermano in parte la news odierna che ha già scatenato i commenti dei tifosi milanisti sul web.

Milan, Massara: “Kessie escluso da Pioli per due motivi”

Calciomercato Milan, conferme sui contatti per Xhaka

In particolare il cronista e inviato Luca Cilli ha fatto sapere attraverso un ‘tweet’ che il Milan e l’Arsenal stanno iniziando a dialogare da qualche giorno proprio riguardo al futuro di Xhaka.

 

Si sarebbe mosso addirittura Ivan Gazidis per sbloccare la possibile trattativa: l’amministratore delegato del Milan è stato per dieci anni dirigente dei ‘Gunners‘ e dunque potrebbe sfruttare i buoni rapporti con il club londinese.

Xhaka è costato 50 milioni di euro nel 2016 e percepisce quasi 5 milioni netti a stagione; il Milan sa di non poter investire tali cifre e dunque starebbe puntando sul prestito con diritto di riscatto già nella sessione di gennaio.

Appare intanto certo l’addio nel prossimo futuro dello svizzero dall’Arsenal: rapporti ormai freddi tra le parti e persino Unai Emery, suo allenatore ha fatto sapere di non credere che l’ex Borussia possa restare a lungo all’Emirates Stadium, soprattutto dopo essere stato privato della fascia da capitano.

Borussia Dortmund, emissari a Torino per Romagnoli: le ultime