Calciomercato Milan | Duarte ko, Caldara stenta: Demiral e gli altri obiettivi

Calciomercato Milan: obbligatorio rinforzarsi in difesa per i rossoneri dopo l’infortunio di Leo Duarte. Tanti i possibili nomi per gennaio: la situazione. 

Merih Demiral milan
Merih Demiral e Joao Mario (©Getty Images)

La difesa del Milan perde pezzi. Leo Duarte si è operato oggi in Svezia per una frattura al calcagno sinistro e starà fuori almeno 3-4 mesi. Una tegola pesantissima per i rossoneri, che al momento hanno soltanto due difensori titolarissimi a disposizione.

Tra tutti, l’unica garanzia è Alessio Romagnoli: il capitano è sempre stato titolare in questo inizio di stagione. Poi c’è Mateo Musacchio, il quale è rientrato sabato scorso dopo oltre 20 giorni di stop per un problema muscolare. Periodo nel quale ha giocato titolare proprio Duarte. I tre titolari di inizio stagione sono loro.

Più indietro Mattia Caldara, il quale è guarito ma non è fisicamente pronto per sostenere una partita ufficiale. Stefano Pioli lo manderà a giocare ancora con il Milan Primavera per cominciare a riprendere i giusti ritmi di gioco.

C’è anche il giovane Matteo Gabbia, classe 1999, che può essere schierato. Ma ha poca esperienza, e potrebbe essere un rischio. Soprattutto per questo Milan che non naviga in acque tranquille. Le pressioni potrebbero essere parecchio alte per un 20enne, seppur già nel giro dell’Italia U20.

Repubblica – Milan-Ibrahimovic, nuovi dettagli: formula flessibile e bonus

Calciomercato Milan | Non solo Demiral: possibili obiettivi per la difesa

Un obbligo assoluto per la dirigenza rossonera è trovare un rinforzo nel corso del calciomercato di gennaio per rimpiazzare Leo Duarte. Il brasiliano è arrivato la scorsa estate dal Flamengo per 10 milioni di euro.

E ora si deve tornare sul mercato. Il primo nome sulla lista di Maldini, Boban e Massara è Merih Demiral della Juventus. Da tempo accostato al Milan in questi mesi, e già vicino la scorsa estate.

Difficile, molto, un ritorno su Dejan Lovren del Liverpool, il quale sta tornando ad accumulare minutaggio e presenze: proprio il croato è stato autore del gol nel match di Anfield contro il Napoli di ieri.

Anche Daniele Rugani è in uscita dalla Juventus, ha giocato qualche partita ma non a sufficienza per crescere e tornare ai livelli che aveva mostrato anni fa. In estate era stato vicino al trasferimento alla Roma, ma la richiesta dei bianconeri (25 milioni) era parecchio alta.

Un pezzo pregiato potrebbe essere Armando Izzo, classe 1992 del Torino. Si potrebbe anche approfittare del momento negativo che stanno attraversando i granata.

Ci sono altri nomi che potrebbero fare al caso del Milan. Serve un centrale titolare, che possa essere affiancato al titolarissimo Romagnoli. E che dia garanzie da vice-Musacchio o direttamente dal primo minuto. Poi si vedrà se ci sarà o meno un investimento economico importante.

Pioli recupera Suso e Castillejo: staffetta in Parma-Milan?