Sportmediaset – Milan, Ibrahimovic aspetta un rilancio. Intanto aumenta la concorrenza

Calciomercato Milan | Non è ancora stato trovato l’accordo tra Zlatan Ibrahimovic ed il club rossonero. Lo svedese è richiesto anche all’estero.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Zlatan Ibrahimovic ed il Milan, l’affare non è ancora chiuso. Ci sono ancora alcune questioni da risolvere per quanto riguarda l’arrivo dello svedese.

Ieri sono giunte buone notizie in casa Milan: il Bologna, a detta del direttore generale Walter Sabatini, si è ritirato dalla corsa a Ibrahimovic. Non sarà dunque il Dall’Ara il prossimo approdo dell’attaccante.

Ma la trattativa è ancora nel vivo: secondo Sportmediaset ci sarebbero ancora differenze tra domanda e offerta. Ibra ed il suo entourage non sono ancora convinti al 100% della proposta del Milan. Non è da escludere un rilancio a livello economico nelle prossime ore.

DE PAUL VERSO L’INTER: CIFRE E DETTAGLI DELL’ACCORDO

Calciomercato Milan, spunta una concorrente estera per Ibrahimovic

Nel dettaglio pare che Ibrahimovic non sia del tutto convinto della proposta 2+4, ovvero due milioni netti di ingaggio fino a giugno prossimo e altri eventuali quattro per la stagione 2020-2021.

Nei prossimi giorni si dovrebbe arrivare ad una soluzione. Nel frattempo il Milan è piuttosto sicuro di essere in pole per Ibrahimovic. Anche se la concorrenza nelle ultime ore sembrerebbe essere aumentata.

Secondo la pagina Milanista Non Evolutoil Napoli sarebbe ancora forte sulle tracce di Ibrahimovic. Addirittura si parla di un rilancio di Aurelio De Laurentiis, che nella serata di ieri avrebbe riaperto i contatti per l’ok dello svedese.

Ed inoltre sarebbe spuntato nelle ultime ore anche un importante club straniero. Si tratta di una squadra inglese, di primo livello ma ancora top-secret, pronta ad inserirsi per riportare Ibrahimovic in Premier League.

Situazione che dunque potrebbe essersi complicata, anche se in casa Milan filtra sempre ottimismo. Ibra avrà l’ultima parola, ma Maldini e Boban dovranno stare all’erta da presunti rilanci esterni.

Ancelotti-Napoli, addio probabile dopo il Genk: pronto Gattuso