Lukaku-Ibrahimovic, da compagni ad avversari: bomber a confronto

Romelu Lukaku e Zlatan Ibrahimovic saranno i due centravanti di spessore del derby. I due giocavano insieme al Manchester United, ora sono rivali.

Romelu Lukaku e Zlatan Ibrahimovic
Romelu Lukaku e Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

I due paladini del gol di Inter e Milan si daranno appuntamento domenica sera a San Siro. Romelu Lukaku da una parte, Zlatan Ibrahimovic dall’altra.

Sono loro i bomber delle due squadre milanesi. Gli uomini sui quali i club cittadini si affideranno per risolvere il tanto atteso derby della prossima giornata di campionato.

Lukaku e Ibra si conoscono molto bene. Il belga e lo svedese si sono incrociati nelle fila del Manchester United durante la stagione 2017-2018. 27 reti per Lukaku, nessuna per l’attuale milanista che si infortunò gravemente al ginocchio.

Due profili completamente diversi. Per età anagrafica, per senso del gol, per caratteristiche fisiche e tecniche. Lukaku è un centravanti massiccio, lavora col fisico e ha un senso della finalizzazione innata, fin da quando da ragazzino sbalordiva tutti con la maglia dell’Anderlecht.

Ibrahimovic non ha bisogno di presentazioni. Un classe ’81 che a quasi 39 anni ha ancora fame di gol e vittoria. Non è un caso se il Milan con il suo approdo a gennaio ha ricominciato a correre, ottenendo solo risultati positivi. Ibra è un leader nato, più di Lukaku, per esperienza e per trofei vinti.

I numeri della stagione attuale sono differenti, ma per un semplice motivo: Lukaku gioca nell’Inter da agosto scorso, Ibra solo da un mese è tornato in Serie A.

Due punte lontane ma con un unico obiettivo: portare Inter e Milan verso la vittoria.

Sky – Inter-Milan, Pioli sperimenta un modulo alternativo