Home Milan News Inter-Milan, Pioli: “Partiamo per vincere. Ibrahimovic? Decido oggi”

Inter-Milan, Pioli: “Partiamo per vincere. Ibrahimovic? Decido oggi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:12

La conferenza stampa LIVE di Stefano Pioli in vista del match tra Inter e Milan. Tutte le risposte del tecnico rossonero ai cronisti.

Stefano Pioli ac milan
Stefano Pioli (foto acmilan.com)

Benvenuti alla diretta testuale della conferenza stampa di Stefano Pioli alla vigilia di Inter-Milan. L’allenatore dei rossoneri, come di consueto, risponderà alle domande dei giornalisti nella sala stampa di Milanello. Si parlerà della partita di domani, un derby fondamentale per il proseguo del campionato.

Ci si aspettano indicazioni sulla formazione che domani Pioli schiererà contro i nerazzurri. In particolare sul modulo con cui il Milan si presenterà a San Siro.

La conferenza stampa odierna, dalla sala stampa di Milanello, inizierà alle ore 13:00.

Inter-Milan, la conferenza LIVE di mister Pioli

Si parla subito del momento attuale di Milan e Inter: “La verità è che loro hanno fatto meglio di noi fino a dicembre, ora stiamo cercando di recuperare posizioni. E anche che stiamo bene. Tutte le partite vanno preparate per vincere, ma queste sono partite che valgono di più. Dobbiamo giocare meglio degli avversari, così avremo più possibilità di vincere”.

Sulle condizioni di Ibrahimovic: “Ha svolto un lavoro programmato e personalizzato. Se oggi supererà questo step sarà a disposizione. Percorso giusto, ora vediamo”.

Strategia contro l’Inter? “La parte più bella del mio lavoro è fare strategia per le partite. Devo pensare al Milan senza sottovalutare le loro caratteristiche. Abbiamo preparato già qualcosa”.

Su Eriksen dietro a Lukaku: “Non cambia la strategia, né loro né nostra. Noi ci stiamo preparando per essere pericolosi e compatti, al di là delle scelte dei nostri avversari”.

Sulla distanza effettiva tra Inter e Milan: “Non so quanta distanza ci sia, le forze sono diverse ma dobbiamo dare il massimo. Dobbiamo avere la faccia di Ibra: cattiva, vincente, volenterosa”.

Sulle recenti frasi di Spalletti: “Non ho tempo di perdere tempo, non si pensa al passato. Sono concentrato al futuro, alle sfide che dobbiamo affrontare”.

Sui pronostici: “Io parto per vincere, abbiamo rispetto per gli avversari, sono forti, compatti e tecnici. Abbiamo però la convinzione e la positività nei nostri mezzi”.

Sui punti di forza del Milan: “Abbiamo un buon atteggiamento, vogliamo vincere. Se c’è qualcosa da non sbagliare è il fatto di restare compatti, di non disunirci in gara”.

Sul ballottaggio Leao-Rebic: “Vediamo, magari giocano tutti e due insieme. Devo scegliere le caratteristiche giuste per iniziare la partita ma anche per cambiarla in corsa”.

Le differenze tra Pioli e Conte: “Non so le differenze, lo conosco come collega ma dovrei conoscerlo meglio per dare giudizi. Entrambi puntiamo ad entrare sulla testa dei giocatori, ognuno lo fa con le proprie qualità. Non invidio nulla a Conte, sono contento qui”.

Perché il Milan può vincere il derby? “Perché è forte, in salute, abbiamo calciatori che possono determinare il risultato”.

Sugli effetti di una vittoria domani: “Darebbe fiducia, autostima. Per questo dobbiamo affrontarla col piglio giusto. L’Europa passa da domani, ma anche dalle prossime 16 partite”.

La situazione infortunati: “Tutti recuperabili, l’unico con problemi è Krunic, vedremo oggi. Non toglierei comunque nessuno all’Inter, saremo 11 contro 11″.

Sulle speranze da dare ai tifosi: “Il Milan non vince il derby da tanto, sarà uno stimolo. Abbiamo le qualità per farlo, dobbiamo fare una gara battagliera, lucida. Stiamo bene, ce la giocheremo”.

Domani gara del coraggio? “I punti sono gli stessi ma ciò che gira intorno vale di più. Noi abbiamo dimostrato coraggio, passando momenti difficili con carattere, affrontandoli senza nasconderci. Abbiamo reagito, ora c’è la possibilità di dimostrare che siamo una squadra”.

Cosa guadagna il Milan se vince: “Già detto. Dobbiamo preparare bene il derby e affrontarlo con la determinazione con cui si giocano certe partite”.

Berlusconi: “Derby più belli in Champions. Io interista? Milanista da sempre”