Consigli per gli acquisti – Samassékou, l’erede di Keita scoperto da Rangnick

Consigli per gli acquisti – Occhio a Diadie Samassékou, mediano maliano che può tornare di moda per il centrocampo rossonero.

Diadie Samassekou (Getty Images)
Diadie Samassekou (Getty Images)

Il Milan nella prossima stagione è chiamato a costruire una squadra finalmente competitiva. Partendo da calciatori di talento, anche di livello internazionale.

Il reparto di centrocampo potrebbe subire diverse variazioni in tal senso. Partendo dal punto fermo Ismael Bennacer, regista intoccabile del Milan, i dirigenti e gli osservatori punteranno su un mediano che possa affiancare l’algerino nel miglior modo possibile.

La redazione di MilanLive.it nei suoi ‘consigli per gli acquisti’ oggi propone il nome di un centrocampista che potrebbe avere tutti i requisiti per far comodo al Milan del futuro: si tratta del maliano Diadie Samassékou.

LEGGI ANCHE -> LEGA SERIE A, IL REPORT DELL’ASSEMBLEA

Samassékou, il nuovo Keita che può completare il centrocampo Milan

Il profilo di Samassékou non è di certo nuovo alle orecchi e agli occhi dei dirigenti del Milan. Il centrocampista classe ’96 infatti era stato già sondato nell’estate 2018.

Il Milan poi riuscì a completare il reparto con il prestito di Timoue Bakayoko, ma oggi Samassékou può tornare d’attualità. Il mediano 24enne gioca nell’Hoffenheim, in Bundesliga, dove sta avendo una ribalta degna di nota.

Cresciuto in patria nel Real Bamako, squadra della capitale, Samassékou è stato scovato e portato in Europa nel 2016 dal Liefering, club austriaco di proprietà della Red Bull.

Dietro alla scoperta del talento di Samassékou c’è infatti Ralf Rangnick, l’attuale general manager di Lispia e Salisburgo, opzionato dal Milan come possibile prossimo allenatore.

Proprio a Salisburgo il giovane maliano è letteralmente esploso, dimostrando qualità fisiche e tecniche. Non è un caso se l’Hoffenheim la scorsa estate ha speso 12 milioni di euro per accaparrarselo.

Per molti Samassékou è l’erede designato di Seydou Keita, storico centrocampista suo connazionale, che ha lasciato il segno nelle esperienze con Barcellona, Valencia e Roma.

Nel Milan sarebbe come detto l’eventuale spalla di Bennacer davanti alla difesa. Un tandem di tutto rispetto e prospettiva: il 23enne algerino ad agire da metronomo con il 24enne maliano a coprirgli le spalle e fare a sportellate nel momento del bisogno.

LEGGI ANCHE -> MARCO SIMONE E IL RETROSCENA SULLA JUVENTUS