Tuttosport – Milan, Gazidis si muove: due colpi per il futuro

Due assalti pronti da parte di Ivan Gazidis: l’amministratore delegato del Milan si sta muovendo su due obiettivi.

Gazidis muove due colpi
Ivan Gazidis (foto AC Milan)

Il Milan si comincia a muovere per costruire la squadra del futuro, a prescindere dalle scelte sull’area tecnica e sulle date della ripresa dei campionati.

Come scrive Tuttosport sarebbe direttamente l’amministratore delegato Ivan Gazidis a mettersi in moto, in particolare per provare a chiudere due colpi in entrata assolutamente prestigiosi.

Due talenti che il Milan in realtà segue da tempo e che, secondo le ultime indiscrezioni, avrebbero in fondo un mandante chiaro: Ralf Rangnick, possibile prossimo allenatore rossonero.

LEGGI ANCHE -> ALLENATORE O MANAGER? RANGNICK E I DUBBI SUL RUOLO

Szoboszlai e Jovic, ecco i primi colpi del Milan 2020-2021

Il primo nome sul taccuino di Gazidis è quello di Dominik Szoboszlai. Un centrocampista dinamico e di qualità, classe 2000, finito da tempo nel mirino rossonero.

Gioca nel Salisburgo ed è stato scovato proprio da Rangnick e dai suoi talent scout. Sarebbe il primo rinforzo di un reparto, quello mediano, che il Milan rivoluzionerà completamente in estate.

In partenza vi sono i vari Biglia, Bonaventura e Paquetà, senza dimenticare le probabili offerte in arrivo per Kessie e Bennacer. E il talento ungherese sarebbe il primo nome della lista a centrocampo.

Gazidis è pronto a un’offerta da 20 milioni di euro, che dovrebbe essere considerata idonea dal Salisburgo per Szoboszlai, il quale ha già ammiccato al Milan nel recente passato.

L’altro obiettivo su cui Gazidis si fionderà è Luka Jovic. L’attaccante serbo del Real Madrid è considerato l’ideale erede di Zlatan Ibrahimovic.

Qualora fosse confermata la rottura a fine stagione con lo svedese, il Milan virerebbe immediatamente su Jovic, altro calciatore che Rangnick stima particolarmente.

Gazidis studia un colpo ‘stile Theo Hernandez‘ dal Real. Ovvero strappare ai blancos un talento considerato poco utile alla causa ad un prezzo scontato (o in prestito), per poi rivitalizzarlo e renderlo punto fermo del Milan che verrà.

LEGGI ANCHE -> MILAN-GOTZE, NON E’ FINITA