Milan Cagliari dove vedere: Sky o DAZN? Canale tv e streaming

Dove vedere Milan-Cagliari in tv e streaming, la partita è in programma questa sera alle 20.45 a San Siro

Milan Cagliari dove vederla
Zlatan Ibrahimovic e Rafael Leao in Cagliari-Milan (©Getty images)

Questa sera sarà l’ultima partita di un campionato che, per via del coronavirus, sembrava dovesse essere sospeso. Per la gioia dei tifosi, invece non è stato così e il Milan questa sera scenderà in campo contro il Cagliari di Zenga.

A San Siro, tra le mura amiche, i rossoneri proveranno in tutti i modi a chiudere questa seconda metà di campionato con un record: zero sconfitte nel calcio post lockdown. Questi numeri hanno fatto sì che venissero confermati in panchina e in dirigenza mister Pioli e Paolo Maldini.

La sfida è tutt’altro che semplice ma, per questo gruppo guidato da un eterno Ibrahimovic in campo, nulla è impossibile.

Ecco di seguito come e dove vedere Cagliari in tv e streaming.

PROGETTO MILAN: 100 MILIONI DI BUDGET

Dove vedere Milan-Cagliari

Milan-Atalanta sarà in diretta e in esclusiva su Sky Sport, quindi sarà visibile solo sui canali dell’emittente satellitare.

In aggiunta, gli abbonati Sky potranno usufruire del servizio streaming e vedere la partita con l’app Sky Go su tablet, pc e smartphone.

Un’altra opzione Now Tv, servizio streaming e on demand sembpre di Sky. Il match sarà visibile acquistando uno dei pacchetti proposti, che includano il meglio della Serie A.

UN THEO HERNANDEZ ANCHE A DESTRA: DUE OBIETTIVI

Milan-Cagliari, le probabili formazioni

Pesanti assenze per la compagine rossonera che dovrà fare a meno di Andrea Conti – fuori per un trauma contusivo al ginocchio -, Musacchio e capitan Romagnoli. Squalificato invece Ante Rebic. 

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Kjaer, Gabbia, Hernandez; Bennacer, Kessie; Saelemakers, Calhanoglu, Leao; Ibrahimovic.

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Walukiewicz, Pisacane, Lykogiannis; Faragò, Nandez, Ladinetti, Ionita, Mattiello; Gagliano, Simeone.

Di Antonio Ferrantino

PIRLO SUL MILAN: TIFOSI FURIOSI