Hauge e l’esempio di Saelemaekers: l’obiettivo del norvegese

Jens Petter Hauge punta a guadagnarsi maggiore spazio nel Milan e senza Rafael Leao il minutaggio può crescere. Deve sfruttare le occasioni.

Hauge cerca spazio Milan
Jens Petter Hauge (©Getty Images)

L’infortunio di Rafael Leao non spalanca solamente la porta al ritorno da titolare di Ante Rebic in Napoli-Milan. Infatti, può dare anche a un altro giocatore l’opportunità di avere più spazio.  Ci riferiamo a Jens Petter Hauge.

Il 21enne esterno offensivo norvegese finora ha collezionato solamente 4 presenze tra Serie A ed Europa League. Un totale di soli 44 minuti trascorsi in campo. L’assenza di Rafael Leao può consentirgli di avere un minutaggio maggiore per dimostrare le sue qualità.


Leggi anche:


Hauge vuole convincere Pioli

L’ex gioiello del Bodo/Glimt ha grande desiderio di diventare protagonista nel Milan. È consapevole di dover ancora crescere, non potrebbe essere diversamente vista l’età, però si sente anche pronto per avere maggiore spazio.

Hauge scalpita, Stefano Pioli e lo staff lo monitorano costantemente e sono contenti del suo approccio. Se continuerà così, le occasioni non gli mancheranno. L’esempio è Alexis Saelemaekers, arrivato al Milan un po’ in sordina e che progressivamente ha guadagnato sempre più spazio fino a diventare un titolare.

Per il talento norvegese è più difficile guadagnarsi una maglia da titolare, visto che davanti nel ruolo di esterno sinistro offensivo ha Ante Rebic. E c’è anche Rafael Leao come concorrente. Tuttavia, Hauge ha il potenziale per riuscire a diventare un giocatore importante nelle rotazioni di mister Pioli. Impegno totale e duro lavoro con il tempo vengono premiati.