Eriksen potrebbe farlo davvero: Marotta non lo esclude

Il futuro di Eriksen è sempre più in bilico e Marotta non fa chiarezza. A gennaio potrebbe succedere qualcosa di clamoroso.

Eriksen Milan
Christian Eriksen (©Getty Images)

Christian Eriksen è un caso per l’Inter. Non è passato nemmeno un anno dal suo arrivo in nerazzurro, ma può già andar via. Giuseppe Marotta lo acquistò dal Tottenham per 20 milioni di euro – era a pochi mesi dalla scadenza di contratto. Arrivato in pompa magna, non è riuscito a rispettare le promesse. Oggi si parla di un suo possibile addio e dalla società nerazzurro non lo negano.

Infatti proprio Marotta a Sky Sport non ha escluso questo possibile scenario. Il concetto dell’Inter è chiaro: la società non trattiene nessuno. E questa di certo non è una conferma del calciatore su una sua permanenza, anzi: è una evidente apertura alla cessione.

Non dobbiamo trattenere un giocatore se chiede di essere trasferito. Richieste no, ma quando sarà il momento opportuno cercheremo di valutare bene la situazione.


Leggi anche:


Eriksen farebbe felici i milanisti

Nelle scorse settimane, proprio sul futuro di Eriksen, si è parlato di una clamorosa indiscrezione: il danese al Milan in cambio di Hakan Calhanoglu, che sembra aver rotto con la società di via Aldo Rossi per la questione rinnovo. L’entourage del turco chiede 7 milioni di euro per il rinnovo: impossibile per i rossoneri accettare questa proposta, ed è per questo che l’addio già a gennaio si fa sempre più concreto. L’Atletico Madrid è alla finestra, ma occhio a questa clamorosa opzione Inter.

Lo scambio con Calhanoglu è stato ben accolto dai tifosi del Milan. Consapevoli che si tratta di Fantamercato, sui social hanno comunque commentato le voce con positività. La maggior parte infatti sarebbe questo scambio, senza pensarci molto. Anche il giornalista Carlo Pellegatti si è detto favorevole a questa operazione. Sarebbe davvero qualcosa di clamoroso. Le possibilità che si concretizzi però sono praticamente ridotte al minimo, a meno di colpi di scena inaspettati. Non ci resta altro che attendere.