Stella Rossa-Milan, il ricordo di Galliani: “Senza la nebbia non avremmo vinto”

Il retroscena ricordato da Adriano Galliani riguardo all’incredibile precedente di Champions tra Stella Rossa e Milan.

Adriano Galliani intervista
Adriano Galliani (©Getty Images)

La trasferta di oggi del Milan sul campo della Stella Rossa evoca ricordi davvero incredibili e mitologici per i tifosi rossoneri.

Quasi incredibile il fatto che ogni volta che il Milan abbia incrociato in coppa la formazione serba poi abbia vinto la competizione nella quale partecipava.

Nel 1988 arrivò un precedente storico, in un’edizione della Champions League che il Milan vinse dando il là al mito della squadra fantastica di Arrigo Sacchi.


Leggi anche:


Galliani e l’aneddoto di Belgrado, tra nebbia e Gullit

A ricordare quella storica impresa, finita ai calci di rigore, c’ha pensato oggi Adriano Galliani.

L’attuale manager del Monza all’epoca aveva da poco iniziato la sua lunga storia come amministratore delegato del Milan, dirigente plenipotenziario e tifoso doc.

Galliani, interpellato da Sky Sport, ha tirato fuori dei ricordi indelebili: “Spesso mi sono chiesto come sarebbe finita senza la nebbia quella partita a Belgrado. Forse non avremmo vinto, almeno non così tanto. O magari sarebbe cambiato poco. La storia del Milan sarebbe stata diversa”.

In quella serata al Marakanà infatti la partita fu rinviata per la nebbia che coprì totalmente la visuale all’arbitro, mentre il Milan stava perdendo per 1-0. Il giorno dopo il match di ritorno fu recuperato e vide il Milan vincere ai calci di rigore.