Kessie, irrompe anche il Real Madrid: la contromossa di Maldini

Kessie non piace solamente in Premier League, anche un top club della Liga lo segue. Il Milan, però, è pronto a respingere ogni assalto per il giocatore.

Kessie franck Milan
Franck Kessie (©Getty Images)

Il rendimento strepitoso di Franck Kessie è sotto gli occhi di tutti. Anche in Hellas Verona-Milan ha offerto una prova da grande leader, mettendoci sostanza e personalità in mezzo al campo.

Il mediano ivoriano è senza dubbio uno dei giocatori più importanti della squadra di Stefano Pioli. Un trascinatore, nonostante sia ancora abbastanza giovane e non possegga grande esperienza a livello internazionale. L’ex Atalanta, soprannominato dai compagni “Il Presidente”, sa essere una guida per i compagni durante le partite.


Leggi anche:


Milan, Kessie deve rinnovare

Le prestazioni di Kessie non passano inosservate alle big europee. Il quotidiano La Repubblica oggi spiega che il centrocampista classe 1996 è finito nel mirino del Real Madrid e di alcune squadre della Premier League. Non mancano, dunque, pretendenti in vista del prossimo calciomercato estivo. E non può essere diversamente, dato il rendimento di alto livello che sta offrendo il giocatore.

Ma il Milan non ha assolutamente intenzione di perdere Kessie, il quale a sua volta ha sempre detto di trovarsi molto bene in rossonero e di immaginarsi con questa maglia ancora per tanti anni. Salvo sorprese clamorose, l’ex Atalanta rimarrà ancora alla corte di Stefano Pioli.

Ma è necessario che il Milan acceleri le pratiche per il rinnovo del contratto di Kessie. L’attuale accordo va in scadenza a giugno 2022 ed è importante che la dirigenza riesca prima del termine della stagione a raggiungere una nuova intesa con l’agente George Atangana. Dei contatti sono già stati avviati e c’è la volontà di arrivare alle firme senza metterci troppo tempo.

Attualmente l’ivoriano percepisce 2,2 milioni di euro netti a stagione e la società rossonera dovrà corrispondergli un meritato aumento. Il nuovo stipendio di Kessie sarà almeno di 3 milioni all’anno o anche superiore probabilmente. I bonus, come spesso accade, possono fare la differenza.

Paolo Maldini e Frederic Massara non devono fare l’errore commesso con Hakan Calhanoglu e Gigio Donnarumma, i cui contratti non sono ancora stati rinnovati a distanza di pochi mesi dalla scadenza fissata per giugno 2021. Ci sono ancora dettagli su ingaggio, bonus, durata e clausole da discutere. Si è andati decisamente troppo per le lunghe.

Con Kessie non bisogna replicare tale scenario. Real Madrid e squadre della Premier League sono in agguato, Maldini e Massara devono blindare il calciatore quanto prima per mettersi al riparo da ogni rischio.