Milan-Sampdoria, out Brahim Diaz: scelte obbligate sulla trequarti

Il Milan in vista della gara di sabato contro la Sampdoria dovrà fare fronte all’ennesima emergenza legata al reparto offensivo.

Brahim Diaz
Brahim Diaz (©Getty Images)

Malgrado il recupero di Ante Rebic, l’emergenza infortuni in casa Milan continua a tenere banco. In settimana alla lista degli indisponibili si è unito Brahim Diaz che ha rimediato un infortunio alla caviglia che al momento gli impedisce di camminare correttamente.

Una defezione che si aggiunge a quella dei lungodegenti Mario Mandzukic e Rafael Leao. I due sono alle prese con problemi muscolari che ne hanno compromesso l’utilizzo nelle ultime gare. Entrambi gli atleti anche ieri non hanno svolto la seduta d’allenamento in gruppo e potrebbe saltare il lunch match di sabato contro la Sampdoria.


Leggi anche:


Scelte obbligate in attacco in Milan-Sampdoria

La gara contro la Sampdoria, in programma sabato alle 12.30, sarà importante per il Milan che è chiamato a mantenere le distanze dal quinto posto e cercare di mettere pressione all’Inter per la lotta allo scudetto. Tuttavia la situazione infortunati non fa dormire serenamente Stefano Pioli.

Il tecnico contro i doriani potrà contare su Ante Rebic, guarito dall’infiammazione all’anca e graziato dal giudice sportivo che ha ridotto la sua squalifica da due giornate a un solo turno. Il croato sarà lanciato subito dal primo minuto viste le defezioni in quel ruolo di Rafael Leao e Brahim Diaz.

Un attacco che sarà composto da Saelemaekers, Calhanoglu e Rebic alle spalle di Ibrahimovic. Il pacchetto offensivo titolare ma che per via delle assenze non avrà molte alternative a gara in corso: gli unici disponili a oltre a questi quattro sono Castillejo e Krunic.