James Rodriguez, un sacrificio per il Milan | L’ex Real ha deciso

Continuano a circolare rumors sul possibile ingaggio di James Rodriguez da parte del Milan. L’ex Real Madrid pronto a fare un sacrificio.

James Rodriguez
James Rodriguez (©Getty Images)

I nomi di Isco e James Rodriguez affascinano molto i tifosi del Milan per il ruolo di trequartista. È noto che, dopo la conferma di Brahim Diaz, il club sta cercando un altro fantasista. Tra i vari profili in esame anche i loro.

Entrambi comportano delle problematiche di costi, visto che tra cartellini e ingaggi le spese da sostenere non sono basse. In questo momento Paolo Maldini e Frederic Massara devono riuscire a far quadrare i conti del bilancio e al contempo a rafforzare adeguatamente la squadra. Non è semplice mantenere tutto in equilibrio.


Leggi anche:


Mercato Milan, James fa un sacrificio sullo stipendio?

Jorge Mendes ha già proposto James Rodriguez alla dirigenza del Milan. Il trequartista colombiano non è nei piani dell’Everton, dove è arrivato Rafa Benitez come nuovo allenatore. Il potente agente sta cercando una buona sistemazione per il suo assistito e un approdo in rossonero è particolarmente gradito.

Secondo quanto spiegato dal quotidiano Tuttosport spiega che James Rodriguez è disposto ad abbassarsi lo stipendio per favorire il suo trasferimento. Vuole lasciare Liverpool. L’Everton, pur di liberarsi dell’ingaggio da 6-7 milioni di euro netti annui del calciatore, non dovrebbe fare richieste esagerate per la cessione del cartellino.

Recentemente l’ex fantasista di Porto, Monaco e Real Madrid ha dichiarato che l’Italia è un Paese che gli manca nella sua carriera, gli piacerebbe giocare in Serie A. Il Milan adesso deve perfezionare alcune cessioni, a partire da quella di Jens Petter Hauge, e poi probabilmente si potrà muovere più concretamente sul calciomercato in entrata.

James Rodriguez ha 29 anni e ancora voglia di rimettersi in gioco, cerca un progetto che gli dia nuovi stimoli. Indossare la prestigiosa maglia rossonera è una sfida che lo motiva parecchio. Da capire se Maldini e Massara contatteranno Mendes nei prossimi giorni per aprire una trattativa oppure se vireranno su altri obiettivi.