Florenzi, l’ex allenatore: “Con lui paghi uno e prendi tre. È perfetto per Pioli”

Leonardo Menichini è stato il primo allenatore a schierare Florenzi da terzino destro. Il tecnico è stato intervistato dalla Gazzetta e non ha dispensato dal consigliare l’acquisto al Milan 

Alessandro Florenzi
Alessandro Florenzi (©Getty Images)

Alessandro Florenzi sembra ormai ad un passo dall’approdo in rossonero. Saltato l’affare per il ritorno di Dalot, il Milan è pronto ad aggiudicarsi un grande innesto per la fascia destra di difesa. Florenzi è un calciatore molto duttile che può fare al caso di Stefano Pioli; dalla grande esperienza può dare quell’aiuto in più ai rossoneri in una competizione come la Champions League. 

Domani dovrebbe andare in scena un incontro decisivo tra il suo agente, Alessandro Lucci, il DS della Roma, Tiago Pinto. Potrebbe arrivare la fumata bianca per portare Florenzi al Milan nel giro di 48 ore. Nell’attesa godiamoci la bella intervista della Gazzetta dello Sport a Leonardo Menichini, il tecnico che ha allenato Florenzi al Crotone e che lo ha fatto debuttare da terzino destro.

Correva la stagione 2011/2012 e allo Stadio via del Mare andava in scena Lecce-Crotone. Menichini racconta quel giorno: “Il bello è che l’avevo preso come fantasista, ma quel giorno avevo gli uomini contati, così chiesi ad Ale se se la sentisse di giocare dietro. Fece benissimo. Sfornò anche un assist per Djuric nel primo tempo. Vincemmo 2-0 contro una squadra di Serie A. Di Francesco allenatore, Di Michele e Corvia davanti, un bell’undici. Florenzi ne uscì come uno dei migliori in campo”.


Leggi anche:


Il vicino approdo al Milan

Leonardo Menichini, nel corso dell’intervista per la rosea, ha consigliato vivamente al Milan il colpo Florenzi: “Sarebbe un ottimo acquisto per i rossoneri. Come disse Garcia, Ale è un coltellino svizzero che risolve situazioni toste, difficili, complicate. Con lui paghi uno e prendi tre. Può fare la mezzala, il terzino, l’esterno alto, pure il 10 dai. Sarebbe perfetto per Pioli. Tra lui e Dalot scelgo sempre Florenzi”.

L’ex allenatore di Florenzi ha concluso affermando che può dare una grande mano ai rossoneri per l’impegno della Champions League: “Decisamente, non ho dubbi. Nessuno dimentica il super gol contro il Barcellona sei anni fa (settembre 2015, 1-1). Pallonetto a Ter Stegen da metà campo. C’è tutto Ale in quel gesto: personalità, coraggio, spregiudicatezza, estro. Il Milan farebbe un vero affare, in più Massara lo conosce e sa a cosa va incontro”.