Calciomercato Milan, niente colpo dal Chelsea | Tuchel fa chiarezza

Tuchel ha parlato pubblicamente della situazione di Ziyech, accostato al Milan e ad altre squadre europee.

Manca meno di due mesi al calciomercato di gennaio e già circolano indiscrezioni su delle possibili operazioni. Un giocatore abbastanza chiacchierato è Hakim Ziyech, che non sembra al centro del progetto del Chelsea.

Tuchel Thomas
Thomas Tuchel (©LaPresse)

L’ex stella dell’Ajax ha avuto poco spazio in Premier League, ha avuto minutaggio maggiore nelle coppe. Da Londra trapela che non è contentissimo del suo status all’interno della squadra di Thomas Tuchel. Non è un titolare e pertanto ci sono delle riflessioni riguardanti il suo futuro.


Leggi anche:


Calciomercato Milan, Tuchel parla della situazione di Ziyech

ziyech
Hakim Ziyech (©LaPresse)

Tuchel durante l’ultima conferenza stampa ha preso posizione per quanto concerne le voci che danno Ziyech come possibile partente: «Non ci sono pensieri sul suo futuro. Nessun pensiero su un possibile cambiamento, uno scambio oppure altro in inverno. Non ne ho parlato con nessuno qui a Cobham. Hakim non era nel mio ufficio per esprimere un desiderio del genere, pertanto in questo momento è un membro a pieno titolo della squadra».

L’allenatore tedesco smentisca l’esistenza di malumori da parte dell’esterno offensivo marocchino, che potrebbe rimanere al Chelsea almeno fino a fine stagione prima di considerare un eventuale trasferimento. Dall’Inghilterra era già trapelata la scarsa propensione dei Blues a una cessione in prestito, in questo momento non risulta che vi sia alcun club disposto a fare un investimento da oltre 25 milioni di euro per l’ex Ajax.

Ziyech sta lavorando sodo per raggiungere una condizione fisica migliore e avere maggiore spazio in squadra. Nella recente vittoria per 3-0 sul campo del Leicester City ha giocato 28 minuti e ha servito l’assist dell’ultimo gol a Christian Pulisic.

Più volte è stato accostato al Milan, però l’operazione è molto complicata a livello di formula e costi. Anche Borussia Dortmund e Barcellona monitorano la sua situazione per capire se a gennaio si possa intavolare o meno una trattativa.