Kessie, futuro ancora da scrivere | Pressing dalla Spagna

Il futuro di Kessie rimane da definire: arrivano delle conferme sulla sua attuale situazione.

Non si sa ancora in quale squadra giocherà Franck Kessie nella prossima stagione. Per come si stanno sviluppando le cose, difficilmente indosserà ancora la maglia del Milan.

Franck Kessie
Franck Kessie (©LaPresse)

Il contratto con il club rossonero scade a giugno 2o22 e non si registrano passi avanti nella trattativa per il rinnovo. Paolo Maldini e Frederic Massara non hanno aumentato l’offerta da circa 5 milioni di euro annui più bonus già presentata nei mesi scorsi. L’agente George Atangana ha chiesto uno stipendio superiore e l’accordo è lontano.

Attualmente l’ex Atalanta percepisce un ingaggio da 2,2 milioni, dunque andrebbe a più che raddoppiare i suoi introiti annuali. Tuttavia, il procuratore pretende più soldi e sta valutando altre proposte per il suo assistito e anche per sé (tradotto: commissioni).


Leggi anche:


Kessie, addio Milan sicuro? Dall’estero ci provano

I tifosi del Milan hanno iniziato a fischiare Kessie a San Siro. Stefano Pioli si è detto contrario a contestazioni verso il giocatore, però bisogna capire i milanisti che si sentono presi in giro. Tutti ricordano l’intervista di fine luglio a La Gazzetta dello Sport, quando l’ivoriano garantì che sarebbe rimasto in rossonero e che avrebbe firmato al rientro dalle Olimpiadi. Non ha mantenuto la parola data ed è normale che venga criticato.

Franck Kessie
Franck Kessie (©LaPresse)

Il Milan spera ancora che Kessie possa rivedere le proprie pretese economiche e firmare il rinnovo del contratto, però oggi le possibilità appaiono scarse. La sensazione è che il centrocampista lascerà Milanello a fine stagione. Ma per andare dove?

Il giornalista Fabrizio Romano spiega che, ad oggi, Kessie non ha alcun accordo con nessun club. Da dicembre Atangana ha contatti con il Barcellona, che lo vuole come rinforzo per la squadra di Xavi. Però il calciatore non ha ancora effettuato la scelta per il suo futuro. Ci sono più club interessati, ma è tutto aperto.

Non rimane che attendere per capire cosa succederà. La firma del rinnovo sarebbe un colpo di scena clamoroso, però sono in pochissimi a credere che possa avvenire.