Mauricio Pochettino
Mauricio Pochettino (©Getty Images)

C’è grande curiosità intorno alla Juventus e alla scelta del nuovo allenatore. Una decisione importante perché potrebbe coinvolgere anche altri club. Fra questi il Milan, in attesa di capire quale sarà il proprio destino.

Sono due i nomi accostati ad entrambe le società in quest’ultimo mese: Maurizio Sarri e Simone Inzaghi. Per quanto riguarda il primo, addirittura qualche settimana fa si è parlato di un incontro a Londra con Ivan Gazidis: indiscrezione mai confermata. Sul secondo, invece, insistono le voci nel considerarlo sempre più in orbita rossonera: sarebbe la prima scelta del club qualora decidesse di cambiare Gennaro Gattuso. Ma per il momento è tutto in stand-by e il motivo è chiaro: domenica c’è l’ultima giornata di Serie A e il Milan ha ancora una piccola possibilità di partecipare alla prossima Champions League. Dipende tutto dalla vittoria a Ferrara e da una non vittoria di Atalanta e Inter. Difficile, molto difficile, ma non impossibile. Da lunedì in poi si comincerà a delineare il futuro della squadra.

AMBROSINI: “GATTUSO HA FATTO IL MASSIMO. SENSI GIOCATORE VERO”

Pochettino: “Tottenham club migliore al mondo”

Un altro nome fortemente accostato sia al Milan che alla Juventus è Mauricio Pochettino, il quale solo poche settimane fa aveva detto di voler lasciare il Tottenham con o senza la vittoria della Champions League. Adesso l’argentino sembra aver cambiato idea. Intervistato da ‘TalkSport’, il tecnico degli ‘Spurs’ ha spiegato: “Voglio restare qui. Oggi per me il Tottenham è il club migliore al mondo anche grazie alle sue strutture. Dopo la finale incontrerò il presidente Daniel Levy per conoscere le sue idee e compiere il prossimo passo”. Parole completamente diverse rispetto a quelle di meno di un mese fa e che rischiano di fa saltare i piani dei bianconeri. Non quelli del Milan, perché Pochettino non è mai stato un’idea concreta, al massimo una suggestione dei tabloid inglesi. Dopo Pep Guardiola, un altro nome si allontana. Resta in corsa Sarri, al momento il profilo più probabile per il dopo Massimiliano Allegri. Ma occhio alle sorprese.

THE SUN – CHELSEA, NIENTE ESONERO PER SARRI: MA C’E’ LA CLAUSOLA

 

Redazione MilanLive.it