Calciomercato Milan, le top news di martedì 2 luglio 2019

Dall’incontro con la Fiorentina per Veretout all’interesse per il giovane Vignato. Riviviamo insieme la giornata di calciomercato del Milan del 2 luglio 2019.

Jordan Veretout
Jordan Veretout (©Getty Images)

Per il calciomercato Milan è stata un’altra giornata ricca. Si comincia con Theo Hernandez che ha svolto in mattinata la seconda parte delle visite mediche, già iniziate ieri sera dopo l’arrivo in Italia.

Il giocatore è andato in sede subito dopo per la firma del contratto: come per Rade Krunic, si attende soltanto l’ufficialità. Che può arrivare in qualsiasi momento. Da via Aldo Rossi si è passati poi in centro a Milano, dove Paolo Maldini e Frederic Massara hanno incontrato la Fiorentina, rappresentata dal direttore sportivo Daniele Pradé e da Joe Barone, consigliere di Rocco Commisso.

Si è parlato ovviamente di Jordan Veretout, uno degli obiettivi più caldi per il centrocampo rossonero. Il direttore tecnico rossonero, alla fine del summit, ha preferito non rilasciare dichiarazioni ai cronisti lì presenti. Stando alle prime indiscrezioni, il Milan avrebbe offerto circa 10-11 milioni più una contropartita a scelta fra cinque nomi.

L’accordo è lontano e domani la Fiorentina vedrà anche la Roma, forte concorrente dei rossoneri per il francese. Intanto è arrivata l’ufficialità di Stefano Sensi all’Inter, giocatore per lungo tempo vicino al Diavolo. A causa delle richieste troppo alte del Sassuolo, Maldini & co. hanno preferito mollare.

Il Milan continua a seguire Emanuel Vignato, talentuoso centrocampista del Chievo Verona: i rossoneri avrebbero offerto ai clivensi tre contropartite tecniche. Nuove voci poi su un interesse per Erick Pulgar, regista del Bologna, che ha una clausola rescissoria da 12 milioni.

 

Redazione MilanLive.it