Modric, confronto con Boban: Gazidis fa ancora muro

Modric resta un sogno impossibile. C’è stato un confronto con Boban, ma Gazidis continua a fare muro.

Luka Modric
Luka Modric (©Getty Images)

Luka Modric e il Real Madrid sono destinati a separarsi. In estate il Milan era molto più che una suggestione. Boban un pensiero lo ha fatto davvero, ma si è scontrato con il muro di Ivan Gazidis. E così sarà anche per eventuali nuovi tentativi.

La Gazzetta dello Sport in questi giorni ha riaperto la pista Modric per il club rossonero. Il croato considera concluso il suo percorso al Real e ora cerca una nuova avventura. Lui è da sempre tifoso del Diavolo e la presenza dell’idolo Boban è un altro fattore che lo spingerebbe volentieri verso il Milan. Il problema, però, spiegano i colleghi di Calciomercato.com, è che da parte del club non c’è la volontà di investire così tanto su un giocatore avanti con l’età.

Auguri Marco van Basten: fenomeno che si è ritirato troppo presto

Milan, Modric resta un sogno impossibile

Per quanto riguarda il cartellino, i rossoneri potrebbero approfittare di uno “sconto” visto che Modric è in scadenza di contratto a giugno. L’ostacolo maggiore, come sempre, è rappresentato dallo stipendio. In Spagna guadagna 10 milioni, una cifra impensabile per i conti del Milan al momento. Probabilmente il centrocampista sarebbe pure disposto ad abbassare le pretese, ma difficilmente accetterà le proposte di via Aldo Rossi. Basti considerare che Gazidis spinge per decurtare lo stipendio di Gianluigi Donnarumma a 4,5 milioni…

Secondo Calciomercato.com ci sarebbe stato un confronto fra Modric e Boban, con quest’ultimo che avrebbe già chiarito la situazione. Il Milan non è disposto a spendere troppo in ingaggio per un giocatore che ha 34 anni. Elliott Management ha sì aperto alla possibilità di prendere un leader, ma senza andare troppo oltre. Per questo stesso motivo anche la pista Ivan Rakitic è impraticabile. A gennaio sarà dura fare un buon calciomercato.

Milan-SPAL, i convocati di Pioli: c’è Bonaventura, out Caldara e Rodriguez