Cessioni Milan, da Rodriguez a Rebic: chi andrà via a gennaio

Calciomercato Milan | Tanti i calciatori rossoneri che a gennaio 2020 potrebbero lasciare la squadra, per fare cassa e spazio in rosa.

Ricardo Rodriguez
Ricardo Rodriguez (©Getty Images)

Il Milan sarà una delle squadre più attive sul calciomercato di riparazione 2020. A gennaio in molti scommettono di vedere i rossoneri tra i protagonisti della sessione.

La squadra di Stefano Pioli ha bisogno di qualche rinforzo per puntare in alto, per rimontare la classifica e provare ad inserirsi nella lotta all’Europa che conta, anche se ormai serve soltanto un miracolo per riuscirci.

Ma per finanziare gli acquisti serviranno delle cessioni, importanti o meno. Secondo molti il primo a partire sarà Fabio Borini, attaccante e jolly del Milan che però è già con le valigie in mano. Lo stesso agente del numero 11 ha confermato tale opzione. Così come Ricardo Rodriguez, anche lui sicuro partente.

KESSI, NUOVI CONTATTI TRA L’AGENTE E DUE CLUB

Le possibili cessioni di gennaio

Fabio Borini
Fabio Borini (©Getty Images)

Borini non ha trovato spazio nel Milan di Pioli. Poteva diventare una pedina utile per Marco Giampaolo, che lo ha provato spesso in estate come mezzala. Ma l’esonero di quest’ultimo ha spento ogni velleità all’ex Roma.

Il duttile attaccante potrebbe finire all’estero o giocare per un club meno blasonato in Serie A. E non sarà l’unico a partire. Secondo diverse indiscrezioni anche Ricardo Rodriguez è pronto a dire addio al Milan dopo due anni e mezzo.

Perso il posto da titolare a sinistra in favore dello straripante Theo Hernandez, lo svizzero si sta guardando attorno da tempo. Vuole essere titolare per guadagnarsi l’Europeo 2020. Da Germania e Turchia le offerte non mancano di certo. Il Milan conta di ricevere proposte da almeno 15-18 milioni di euro.

Kessie, sacrificio indispensabile?

Franck Kessie cessione
Franck Kessie (©Getty Images)

Anche Franck Kessie potrebbe partire. Un po’ a sorpresa, visto che di recente Pioli lo ha rilanciato nella squadra titolare, promuovendolo come mezzala destra di riferimento.

Ma un’eventuale offerta concreta da almeno 30 milioni di euro porterebbe automaticamente all’addio di Kessie. Al Milan non mancano le alternative a centrocampo, come ad esempio spostare Ismael Bennacer da intermedio e regalarsi un mediano di peso davanti alla difesa.

Napoli o estero: Kessie aspetta proposte serie da valutare. Sono lontani i tempi in cui si permise di rifiutare la corte del Wolverhampton per restare a Milanello. Ora rapporti e priorità appaiono ben diversi.

Giovani ed esuberi, via in prestito

Matteo Gabbia
Matteo Gabbia (foto ACMilan.com)

Non solo tesoretto. Il Milan a gennaio lavorerà anche su qualche uscita ‘minore’. Ad esempio quella del difensore Matteo Gabbia, che chiede spazio e potrebbe andare in prestito a giocare con continuità. O quelle di alcuni Primavera come Brescianini, Torrasi o Olzer, richiestissimi dai club di B.

Altra possibile partenza senza esborsi riguarda Ante Rebic. Flop del mercato estivo rossonero, il croato può scegliere di tornare all’Eintracht Francoforte a gennaio, terminando il prestito al Milan con sei mesi di anticipo.

Mertens, il Napoli offre il rinnovo di contratto: le cifre