Milan-Torino è anche Ibrahimovic contro Belotti: i numeri

Milan-Torino | Sarà duello tra i due centravanti e leader delle squadre che stasera si contenderanno i tre punti a San Siro.

Ibrahimovic-Belotti
Zlatan Ibrahimovic e Andrea Belotti

Milan contro Torino sarà anche Zlatan Ibrahimovic contro Andrea Belotti. Un duello a distanza tra i due centravanti delle squadre contendenti.

Si tratta dei due leader offensivi e carismatici delle squadre che stasera, alle ore 20:45, si sfideranno a San Siro.

Da una parte c’è Ibrahimovic. Un veterano indissolubile, che da quando è sbarcato a Milanello ha dato una sterzata di carattere ed esperienza alla formazione rossonera. Nonostante i suoi 38 anni, Ibra è sempre uno dei migliori in campo, con numeri decisamente apprezzabili.

Dall’altro lato Belotti, il cosiddetto ‘Gallo’ che cercherà di riportare serenità e gol al suo Torino. Il capitano granata però ha dimostrato troppo spesso di essere altalenante e di soffrire i momenti al ribasso dei suoi compagni.

LEGGI ANCHE: ROJO E IL LITIGIO CON IBRAHIMOVIC A MANCHESTER

Il vecchio Ibra contro il giovane Belotti: numeri a confronto

I numeri stagionali parlano chiaro sul momento dei due attaccanti. Ibrahimovic è arrivato a gennaio al Milan, ma in questo mese e mezzo ha già giocato 7 incontri.

540 i minuti in campo di Ibra tra campionato e coppe, con tre reti e un assist all’attivo. Una media realizzativa che parla di un gol segnato ogni 180 minuti. Numeri altissimi, impreziositi dai dati atletici: Ibrahimovic a 38 anni compiuti corre ad una media di 8,7 km a partita, quanto il suo più giovane compagno Samu Castillejo.

Belotti invece tra campionato e coppe è già giunto a 15 reti stagionali. Anche se sei di queste sono arrivate in piena estate, quando il Torino si giocava i preliminari di Europa League contro formazioni non di primissimo livello.

Il capitano granata segna in campionato un gol ogni 193 minuti. Buona media complessiva, ma Belotti (a quota 9 reti) è lontanissimo dai numeri di Ciro Immobile, capocannoniere della Serie A e rivale numero uno per la maglia di centravanti titolare della Nazionale italiana.

Belotti e quel passaggio al Milan mancato per poco

E pensare che Belotti e Ibrahimovic avrebbero potuto persino giocare assieme. Con la maglia del Milan, visto che i rossoneri nella stagione 2017-2018 volevano ingaggiare il ‘Gallo’ come proprio centravanti.

Il desiderio di Massimiliano Mirabelli, ex direttore sportivo del Milan, si scontrò però con le richieste del Torino e del presidente Cairo: chiesti ben 100 milioni di euro nell’estate 2017 per lasciar partire Belotti.

Il Milan, che aveva speso già tantissimo in quella sessione di mercato, decise di rinunciare, puntando poi su un attaccante di certo non indimenticabile come Nikola Kalinic.

LEGGI ANCHE: EDERA IN CAMPO IN MILAN-TORINO?