Donnarumma, futuro tutto da scrivere: “Tutte le big sono coperte”

Donnarumma ha un problema: ad oggi tutte le big d’Europa sono coperte in porta. La Juve resta sullo sfondo, ma se andasse in Premier?

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

Una settimana davvero intensa per il Milan, la prima dopo la conquista della Champions. Maldini ha preso una decisione molto forte: lasciar andar via Donnarumma a zero e prendere al suo posto Mike Maignan dal Lille, ufficializzato proprio oggi. Adesso la domanda è la seguente: dove andrà a giocare Gigio? In giornata è arrivato un indizio social. Che può dire tutto ma può anche non dire nulla. L’ormai ex rossonero ha messo “Mi piace” ad un post dove si annunciava l’imminente arrivo di Allegri sulla panchina della Juventus. E in effetti, ad oggi, l’unica squadra concretamente interessata è la Vecchia Signora, ma c’è un problema.

Come ha giustamente evidenziato Gianluca Di Marzio, al momento tutte le top squadre d’Europa sono coperte in porta. Si è parlato molto di Barcellona in questi giorni, ma lì c’è Marc André Ter Stegen, e non c’è l’intenzione di venderlo (né lui vuole andar via). Stessa cosa per l’altra spagnola, il Real Madrid: lì c’è Courtois e la società non è interessata ad offrire stipendi enormi per un altro portiere. Sì perché nel frattempo, prima di una nuova sistemazione, Raiola sta cercando per il suo assistito lo stipendio di 10-12 milioni. Che, ad oggi, veramente poche squadre possono permettersi.


Leggi anche:


Psg e Manchester United

Fra queste c’è il Psg, ma poche settimane fa ha rinnovato il contratto di Keylor Navas. Sarà disposto Donnarumma ad alterarsi all’ex Real? Difficile, quasi impossibile. Ecco che, sullo sfondo, resta la pista inglese. La Premier League è l’unico campionato che può garantirgli lo stipendio richieste. Fra le squadre che potrebbero aver bisogno di un portiere c’è il Manchester United: quest’anno De Gea ha giocato poco e male ed Henderson non dà garanzie. Ecco perché Gigio potrebbe diventare un obiettivo di Red Devils, che proprio ieri sera hanno perso la finale di Europa League contro il Villarreal (e proprio a causa di un errore dal dischetto di De Gea).